Flavio Briatore positivo al Coronavirus, sarà dimesso domani. Flavio Briatore sarà dimesso dal San Raffaele di Milano, dove era ricoverato da lunedì scorso. L’imprenditore, risultato positivo al tampone per Coronavirus, continuerà la terapia in isolamento domiciliare: “Le condizioni cliniche generali – informano dall’Irccs di via Olgettina – consentono al paziente di continuare la terapia” lontano dal nosocomio.

Flavio Briatore torna a casa. L’imprenditore 70enne, ricoverato da lunedì scorso all’ospedale San Raffaele di Milano, dove è anche risultato positivo al Coronavirus, sarà dimesso domani mattina, sabato 29 agosto, così come ha reso lo stesso nosocomio. “Le condizioni cliniche generali – informano dall’Irccs di via Olgettina, dove il proprietario del Billionaire è stato ricoverato per problemi diversi da Covid-19 ed è poi risultato positivo al tampone – consentono al paziente di continuare la terapia in isolamento domiciliare, come previsto in caso di positività al Coronavirus Sars-CoV-2″. Briatore era arrivato in ospedale all’inizio della settimana per una patologia non collegata al nuovo virus. Lo stesso imprenditore ha parlato, in una intervista al Corriere della Sera, di “prostatite”.

L’imprenditore da giorni era al centro di una serie di polemiche contro il governo e il sindaco di Arzachena per le misure anti-Covid che hanno portato alla chiusura anticipata del Billionaire, il famoso locale di cui è proprietario a Porto Cervo, in Sardegna, e diventato focolaio del contagio con più di 60 casi accertati, tra cui il barman che verserebbe in condizioni critiche e sarebbe stato trasferito nel reparto di terapia intensiva. ″Al Billionaire abbiamo sempre rispettato le regole, facendo entrare il giusto numero di persone. Ma vedendo come andavano le serate non bastava contingentare gli ingressi e predicare il distanziamento: non ci può fare nulla nessuno se fai entrare 100 persone in mille metri quadri e loro stanno tutte appiccicate″, ha raccontato lo stesso in un’intervista a La Stampa.