Faenza, ennesimo femminicidio: donna uccisa in casa, il killer l’ha accoltellata alla gola

0
Faenza, ennesimo femminicidio: donna uccisa in casa, il killer l’ha accoltellata alla gola.

Faenza, ennesimo femminicidio: donna uccisa in casa, il killer l’ha accoltellata alla gola. Una donna italiana di 46anni è stata trovata morta questa mattina intorno alle sei nella sua casa in un complesso residenziale di via Corbara, a Faenza; il corpo, trovato dai poliziotti, presentava profondi tagli alla gola. La vittima, stando a quanto si apprende, era separata. Si indaga a tutto campo.

Ilenia Fabbri, una donna italiana di 46anni, è stata trovata morta – con profondi tagli alla gola – nella sua casa in un complesso residenziale in via Corbara, a Faenza. L’ennesimo femminicidio è avvenuto questa mattina intorno alle 6 e sarebbe stato compito con un coltello, sequestrato dalla polizia. La vittima, stando a quanto si apprende, era separata. Sul posto oltre ai poliziotti della squadra mobile, agenti del locale Commissariato e della polizia Scientifica, sono arrivati il pubblico ministero di turno Angela Scorza e il procuratore capo facente funzioni di Ravenna Daniele Barberini.

Stando a quanto appreso a lanciare l’allarme stamattina alle 6 è stata una amica della figlia della vittima, che si trovava ospite nell’appartamento per la notte ed ha sentito un trambusto, chiudendosi poi in camera spaventata. I poliziotti sono quindi intervenuti ipotizzando un furto in corso. Dopo essere arrivati gli agenti hanno trovato la porta del garage aperta e, poco più avanti, in un vano usato come cucina, hanno scoperto la 46enne senza vita in una pozza di sangue. Al momento del delitto, l’ex marito della donna era in viaggio insieme alla loro figlia: i due erano partiti dopo le 5 quando la 46enne era ancora viva. L’allarme alla polizia è stato dato proprio dalla figlia avvisata telefonicamente dalla sua amica rimasta nella casa di via Corbara.

La morte della 46enne faentina è la seconda di una donna romagnola nell’ultima: lunedì sera in Puglia la riminese Sonia Di Maggio, 29 anni, è stata sgozzata con un coltello da sub dall’ex fidanzato mentre si recava con il compagno Francesco Damiano al supermercato per comprare un pacco di pasta e un litro di latte. A commettere il delitto è stato Salvatore Carfora, 39enne di Torre Annunziata, reo confesso, che ha ammesso di aver accoltellato per 20 volte l’ex compagna, con la quale aveva avuto una breve relazione e che non aveva mai smesso di minacciare: gli avvertimenti, rivolti anche all’attuale fidanzato della donna, non erano mai stati denunciati. La vittima si era trasferita a Specchia Gallone per stare accanto al nuovo compagno, Francesco, carpentiere. Stavano camminando verso il supermercato, quando Carfora li ha aggrediti in strada, sbucando in modo del tutto inaspettato e accanendosi sul corpo di Sonia.

Nel 2020 sono aumentati i femminicidi: i killer sono per lo più partner ed ex
Nel 2020 – sebbene ci sia stato un calo degli omicidi –  sono aumentati i femminicidi. Nel primo semestre dello scorso anno “gli assassini di donne sono stati pari al 45% del totale degli omicidi, contro il 35% dei primi sei mesi del 2019, e hanno raggiunto il 50% durante il lockdown nei mesi di marzo e aprile 2020”. È quanto emerge dal report dell’Istat sulla criminalità e gli omicidi in Italia, secondo cui “le vittime sono state uccise principalmente in ambito affettivo e familiare (90% nel primo semestre 2020) e da parte di partner o ex partner (61%)”. Come rivela l’Istat le donne sono assassinate soprattutto dal partner o ex partner (61,3%): in particolare, “55 omicidi (49,5%) sono causati da un uomo con cui la donna era legata da relazione affettiva al momento della sua morte (marito, convivente, fidanzato), 13 (11,7%) da un ex partner. Fra i partner, nel 70,0% dei casi l’assassino è il marito, mentre tra gli ‘ex’ prevalgono gli ex conviventi e gli ex fidanzati. Agli omicidi dei partner si sommano quelli da parte di altri familiari (il 22,5% pari a 25 donne) e di altri conoscenti (4,5% con 5 vittime). Questi valori sono complessivamente stabili negli anni”.

Articolo PrecedenteBoom di femminicidi durante il lockdown: l’Italia è un Paese sicuro, ma solo per gli uomini
Prossimo ArticoloBimbo ucciso di botte: “Spettacolo dell’orrore”. Alla sorellina staccato lobo orecchio
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.