Facebook, via ai primi test per la funzionalità di incontri

0

L’intenzione del social network di Menlo Park sarebbe quella di inserirsi in un nuovo mercato e di provare a fare concorrenza a siti specializzati del settore come Tinder

In origine, Facebook venne creato da Mark Zuckerberg nel 2004 per mettere in contatto tra di loro gli studenti dell’Università di Harvard. In breve tempo, però, al social network si unirono anche utenti di altre scuole della zona di Boston, della Ivy League e della Stanford University. Da allora, Facebook ha fatto parecchia strada, diventando un colosso mondiale con oltre 23mila dipendenti, un fatturato annuo che supera i 40 miliardi di dollari e un utile netto che si aggira attorno ai 20 miliardi. Nonostante la leggera flessione che ha fatto seguito allo scandalo Cambridge Analytica, il numero di utenti iscritti alla piattaforma ha superato i 2 miliardi: quasi il 30% della popolazione mondiale ha un profilo sul social network.

La ricerca dell’anima gemella

In futuro, oltre che per restare in contatto con i propri ‘amici’, gli utenti che lo desidereranno potranno utilizzare Facebook anche trovare l’anima gemella. Dopo l’annuncio dello scorso maggio durante la conferenza annuale F8, il popolare social network ha iniziato una fase di test interni tra i suoi dipendenti per il lancio di una nuova funzionalità di incontri online. L’intenzione del colosso di Menlo Park, infatti, sarebbe quella di inserirsi in un nuovo mercato e di fare concorrenza a siti specializzati del settore come Tinder, giusto per citare quello più conosciuto.
Per farsi trovare pronto all’appuntamento, Facebook starebbe incoraggiando i propri dipendenti negli Stati Uniti a partecipare alla beta, compilando profili falsi per valutare il funzionamento del progetto e provvedere alla correzione di eventuali bug. Tale funzionalità dovrebbe essere introdotta all’interno di Facebook, sia nella sua versione desktop, che in quella mobile, senza però il rilascio un’applicazione stand alone.

Come incontrare il proprio ‘lui’ o la propria ‘lei’

Gli screenshot raccolti dall’esperta informatica di TechCrunch, Jane Manchun Wong, mostrano come dovrebbe presentarsi la nuova funzionalità agli utenti. Una volta attivato Facebook Dating, solo le altre persone che hanno scelto di ricorrere a questa opzione potranno vedere i profili degli iscritti e, le informazioni condivise, non dovrebbero finire nel feed con le altre generiche. Solo qualora due persone manifestassero interesse reciproco su Facebook Dating, potrebbero chattare tramite Messenger o WhatsApp. Secondo quanto riferisce il sito specializzato americano, il social network starebbe valutando l’ipotesi di inserire un limite massimo di apprezzamenti esprimibile, cercando così di prevenire il fenomeno dello spam. Inoltre, bloccare un utente su Dating non dovrebbe automaticamente escluderlo dalla nostra cerchia di amici nella versione originale del social network.

Articolo PrecedenteWhatsapp, la nuova funzione di Facebook preannuncia la fusione?
Prossimo ArticoloManovra, Salvini: “In autunno rivoluzione sulle tasse”. Di Maio: “No strappi con Ue, ma avanti su flat tax e reddito di cittadinanza”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.