Facebook, ecco come cambierà Messenger

0

Fra i tanti annunci dell’F8 anche la nuova versione della chat: meno distrazioni, più semplicità e rapidità, una versione “dark” per gli schermi Oled

FRA i numerosi annunci dell’F8, la conferenza per gli sviluppatori di Facebook, spunta anche l’ennesimo restyling di Messenger, l’applicazione di messaggistica ricca di funzionalità ma che non ha mai trovato un impianto definitivo e del tutto soddisfacente. Utilizzatissima, ormai autonoma dalla piattaforma madre ma in fondo sempre un po’ caotica.

Dal palco del McEnery Convention Center di San Jose si è capito come sarà la nuova versione: più semplice da usare e più essenziale, almeno nelle schermate principali. Più simile, insomma, alle chat. Solo tre sezioni nella barra in basso, al contrario della babele attuale, e una modalità “dark” per gli smartphone con schermo Oled.

“Quando si chatta si pretende un’esperienza semplice e veloce” ha spiegato Mark Zuckerberg durante il suo intervento inaugurale. “Così abbiamo completamente ridisegnato Messenger per focalizzarci su questi elementi”. Qualche altro dettaglio, oltre alle immagini viste sul palco, è arrivato dal vicepresidente David Marcus. La nuova app Messenger dovrebbe arrivare “molto, molto presto” e il gruppo ci sta lavorando dall’inizio dell’anno.

Nella barra inferiore le tab principali rimangono quelle focalizzare appunto sulla comunicazione, dalle chat in corso ai contatti. Le icone per la fotocamera e la videochat – a proposito, le videochat sono state protagoniste del keynote considerando l’introduzione su Instagram e l’allargamento a quelle di gruppo su WhatsApp – rimangono disponibili nell’angolo in alto a destra. Il tutto per asciugare le chiacchierate (virando in parte verso la versione smagrita e a basso consumo, Messenger Lite) e appunto restituire a Messenger un aspetto meno labirintico. Il resto, come i giochi che introdurranno anche acquisti in app ma solo da desktop e su Android, ovviamente non sparirà ma sarà raggiungibile con qualche tocco in più.

Messenger aggiungerà anche numerosi servizi sul Marketplace, il mercatino fra privati. Per esempio le traduzioni automatiche per consentire a venditori e acquirenti di comunicare in modo più semplice. Si comincia negli Stati Uniti con le traduzioni da inglese e spagnolo e viceversa. Ma arriveranno anche effetti di realtà aumentata per negozi e aziende che vendono su Facebook, dunque per chi fa e-commerce di lavoro. Si potranno ad esempio visualizzare abiti e vestiti in modo più dettagliato, ruotandoli o sovrapponendoli a un contesto o mettendosi letteralmente in quei panni attivando la fotocamera: è stato mostrato in una partnership con Nike, per “maneggiare” a distanza un paio di scarpe, o con Sephora per provare i trucchi direttamente sul proprio volte. Potenziate anche le risposte automatiche ai clienti.

Articolo Precedente“Persone che potresti conoscere”: estremisti islamici tra le amicizie suggerite da Facebook
Prossimo ArticoloFacebook studia la sua blockchain: cosa ci farà Zuckerberg
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.