Ex segretario della Lega ucciso a Dalmine: la lite col figlio per la trattoria “Il Carroccio”

0
Ex segretario della Lega ucciso a Dalmine: la lite col figlio per la trattoria “Il Carroccio”.

Ex segretario della Lega ucciso a Dalmine: la lite col figlio per la trattoria “Il Carroccio”. Ci sarebbe una lite sulla gestione del ristorante di famiglia, la trattoria “Il Carroccio” di Dalmine, all’origine dell’omicidio di Franco Colleoni, ex assessore e segretario provinciale bergamasco della Lega. I carabinieri hanno arrestato il figlio 34enne, cuoco nel locale, con l’accusa di omicidio volontario dopo alcune, parziali, ammissioni.

Una discussione, l’ennesima, sulla gestione del ristorante di famiglia, degenerata in lite con un’esito tragico. Sarebbe questo, secondo i primi rilievi degli investigatori, il movente dell’omicidio di Franco Colleoni, 68 anni, ex assessore e segretario provinciale della Lega, trovato morto sabato mattina con diverse ferite alla testa a Dalmine (Bergamo). I carabinieri di Bergamo hanno arrestato il figlio, Francesco Colleoni, 34 anni, cuoco nel ristorante di famiglia, la trattoria “Il Carroccio”.

Ex segretario bergamasco della Lega ucciso: le liti col figlio per la gestione del ristorante
E proprio sui dissapori in merito alla gestione del locale si contrano gli inquirenti per ricostruire cosa sia accaduto al ristoratore, molto conosciuto in zona sia per la sua carriera politica che per l’attività di imprenditore. Le voci sugli scontri tra padre e figlio riguardano soprattutto l’ultimo periodo. Visioni diverse sulla gestione nel periodo chiusura del ristorante per via del lockdown.

La trattoria “Il Carroccio” chiusa da mesi per il Coronavirus

“Il Carroccio”, infatti, era rimasto chiuso dall’inizio della pandemia di Covid in Italia, fin dallo scorso 23 febbrai. Avrebbe riaperto i battenti il 7 gennaio. Era rimasta attiva solo la parte dell’asporto, come previsto dalle norme. Dopo il fermo, il 34enne avrebbe fatto ammissioni solo parziali.

Le ammissioni parziali del 34enne ai carabinieri
“Ha ammesso di avere avuto una colluttazione col padre, però senza fornire alcun dettaglio”, ha spiegato il capitano Filippo Testa, comandante della compagnia dei carabinieri di Treviglio. Portato in caserma per essere interrogato, il figlio della vittima ha quindi ammesso di aver litigato col padre, ma ha poi aggiunto di non ricordare più nulla di quanto accaduto. I carabinieri lo hanno così dichiarato in arresto per omicidio volontario e accompagnato in carcere a Bergamo. Il giovane avrebbe anche confessato di avere messo a soqquadro l’appartamento del padre per simulare un tentativo di furto.

Articolo Precedente“Sei un frocio”, poi l’aggressione. Parla il 22enne assalito perché gay: “I bulli sono deboli”
Prossimo ArticoloTre volte in ospedale, i medici lo rimandano a casa: Luciano muore a 46 anni
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.