Età del cuore migliore di quella anagrafica per capire quanto vivremo

0

Si calcola con un semplice test sotto sforzo

Per predire quanto a lungo si vivrà, l’età del cuore – calcolabile con un semplice test sotto sforzo – è molto più indicativa di quella anagrafica. Lo afferma uno studio pubblicato dall’European Journal of Preventive Cardiology, secondo cui sapere la propria età fisiologica può essere uno stimolo ulteriore a fare esercizio.

I ricercatori della Cleveland Clinic hanno studiato oltre 126mila pazienti che hanno condotto un elettrocardiogramma sotto sforzo tra il 1991 e il 2015. I dati del test, ovvero la capacità di esercizio, la frequenza cardiaca sotto sforzo e il tempo necessario a tornare ad un battito normale, sono stati usati per calcolare con un algoritmo l’età cardiaca. L’età media dei partecipanti, che dopo il test sono stati seguiti per circa nove anni, era di 53,4 anni, ma metà del campione è risultato fisiologicamente più giovane.

Il rischio di morte nel periodo di follow up, hanno concluso gli autori, è legato più fedelmente all’età fisiologica che a quella anagrafica. “L’età è uno dei fattori di rischio principali per la morte, e di solito più si è vecchi e prima si muore – scrivono -. Ma abbiamo trovato che la salute fisiologica è un predittore anche migliore. Se si vuole vivere più a lungo quindi bisogna fare più esercizio. Questo migliora la salute e l’aspettativa di vita”.

Articolo PrecedenteLatte, tavolo rimandato a sabato in Sardegna. Salvini: progressi
Prossimo ArticoloMozzarella con soda e pesce “liftato”, ecco servito il menù criminale
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.