Ercolano, Tullio e Giuseppe scambiati per ladri: uccisi dal proprietario di una villa, ha sparato dal balcone

0
Ercolano, Tullio e Giuseppe scambiati per ladri

Ercolano, Tullio e Giuseppe scambiati per ladri: uccisi dal proprietario di una villa, ha sparato dal balcone. Sarebbero stati uccisi perché scambiati per due ladri Tullio Pagliaro e Giuseppe Fusella, i due giovani incensurati ammazzati a colpi di pistola nella notte in via Marsiglia, alla periferia di Ercolano: a sparare il proprietario di una villetta, che ha esploso diversi colpi contro l’automobile ferma in strada; l’uomo è sotto interrogatorio.

Ha visto l’automobile ferma davanti alla sua abitazione, ha pensato che quei due fossero lì, nel cuore della notte, alla ricerca di qualcosa da rubare. E così ha preso l’arma e ha sparato, dal balcone. Avrebbe esploso sei colpi, mentre le due vittime erano ancora ferme in macchina; due delle pallottole avrebbero trapassato il parabrezza e colpito i ragazzi alla testa. Ci sarebbe questo dietro la morte di Giuseppe Fusella e Tullio Pagliaro, 26 e 27 anni, i due ragazzi di Portici uccisi stanotte in una stradina isolata di Ercolano, in provincia di Napoli. Ennesimo fatto di cronaca nera orribile, nella popolosa cittadina del Vesuviano.

La dinamica del duplice omicidio di Ercolano
Le due vittime, studente universitario e lavoratore del mercato dei fiori, entrambi incensurati, stando a quanto emerso fino ad ora intorno all’una del mattino della notte scorsa si erano fermate in automobile lungo via Marsiglia, nel quartiere San Vito, in una zona poco trafficata. Strada di campagna che si inerpica verso il Vesuvio, a tarda ora viene percorsa soltanto da giovani che vanno verso i vicini campetti da calcio o da coppie in cerca di intimità. E, a quanto risulta, anche da ladri: nella zona nel recente passato ci sono stati numerosi furti.

Alcuni vicini di casa hanno riferito di avere sentito i colpi di pistola e di aver creduto inizialmente inizialmente che fossero fuochi d’artificio, frequenti in zona. Pochi minuti dopo, però, in zona si sono precipitati ambulanze e carabinieri. Per i due ragazzi non c’era più nulla da fare: all’arrivo dei soccorsi erano entrambi morti. Uno dei corpi è stato trovato all’interno dell’automobile, l’altro era a terra a un paio di metri.

Giuseppe e Tullio uccisi in via Marsiglia: scambiati per ladri
L’uomo che ha sparato è stato identificato dai carabinieri: si tratta di Vincenzo Palumbo, autotrasportatore di 53 anni, che vive in quell’abitazione di via Marsiglia con la moglie e la figlia; in queste ore è in corso l’interrogatorio. La sua villetta si trova a pochi passi dal punto in cui si erano fermati i ragazzi, sarebbe un cacciatore. Ha usato un’arma regolarmente detenuta, che è stata rinvenuta e sequestrata.

Secondo le ricostruzioni avrebbe esploso i colpi dal balcone, puntando verso l’abitacolo dove si trovavano Pagliaro e Fusella. La vettura in quel momento era ferma sulla strada pubblica e i due giovani si trovavano all’interno; avrebbe detto di avere scambiato la coppia per ladri, aggiungendo di essere stato di recente derubato dell’automobile. La sua posizione è al vaglio degli inquirenti. Le salme dei due ragazzi sono state trasportate al Policlinico Federico II di Napoli.

Ercolano, Tullio e Giuseppe scambiati per ladri

Articolo PrecedenteOmicidio Alessio Madeddu, l’assassino dello chef incastrato dall’auto: Ha disseminato sangue ovunque
Prossimo ArticoloTorino, esplode palazzina a Pinerolo: appartamento sbriciolato, morti marito e moglie
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.