Ercolano, cittadina della provincia di Napoli all’ombra del Vesuvio, è in lutto per la morte di un bambino di un anno e mezzo, deceduto in ospedale a causa di una febbre molto alta. Sulla vicenda si è espresso anche il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto, che su Facebook ha scritto: ” Non oso neanche immaginare il dolore dei suoi fratellini, dei genitori e di tutti gli amici e parenti che lo conoscevano”.

Un grave lutto ha colpito la comunità di Ercolano, cittadina della provincia di Napoli all’ombra del Vesuvio: Giovanni, bimbo di appena un anno e mezzo che insieme alla famiglia viveva in città, è improvvisamente deceduto all’ospedale Santobono di Napoli, nosocomio pediatrico della città, dove era ricoverato a causa di una febbre molto alta. La notizia si è diffusa rapidamente ad Ercolano, gettando nello sgomento non solo quanti conoscevano il bimbo e la sua famiglia, ma tutta la comunità.

Della vicenda ha parlato anche il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, che su Facebook ha scritto un lungo post in memoria di Giovanni: “Ho appena finito di parlare con i familiari del piccolo Giovanni, il bimbo di Ercolano che purtroppo è volato in cielo a seguito di un malore improvviso. Non oso neanche immaginare il dolore dei suoi fratellini, dei genitori e di tutti gli amici e parenti che lo conoscevano. Giovanni aveva appena un anno, ma lascia un vuoto enorme. So che in tanti stanno chiedendo informazioni sulla data dei funerali. Le esequie si terranno la prossima settimana: appena saranno definiti ora e giorno lo comunicherò immediatamente. So anche che alcuni cittadini fin da ieri stanno organizzando una fiaccolata per ricordare Giovanni. Anche in questo caso, appena possibile vi comunicherò il luogo e l’ora. Per il momento, un abbraccio forte alla famiglia e una preghiera per il piccolo Giovanni volato in cielo troppo presto”.