Emergenza coronavirus, donna bloccata in casa col cadavere del marito a Savona

0
Emergenza coronavirus, donna bloccata

Emergenza Coronavirus. Secondo quanto ricostruito, l’uomo deceduto da qualche giorno mostrava sintomi riconducibili anche al Covid-19. Le sue condizioni però sono peggiorate improvvisamente nelle ultime ore ed è morto stroncato da un malore. È scattata subito la procedura prevista ma la moglie deve rimanere in quarantena in attesa dei test.

Prima ha dovuto assistere alla morte del marito in casa poi è stata costretta anche a rimanere da sola nell’abitazione con il cadavere dell’uomo appena morto perché nessuno può rimuovere la salma prima delle analisi che devono accertare la presenza del coronavirus Covid-19. È la terribile esperienza capitata in queste ore a una donna di Borghetto Santo Spirito, in provincia di Savona, ora in quarantena in casa col cadavere. “È una situazione spiacevole che non so definire a parole. Sono vicino al dolore della donna e dei parenti che stanno vivendo questa situazione surreale” ha commentato anche il sindaco della cittadina ligure, Giancarlo Canepa.

Vittima aveva sintomi del Covid-19
Secondo quanto ricostruito, l’uomo deceduto da qualche giorno mostrava sintomi riconducibili anche al Covid-19. Le sue condizioni però sono peggiorate improvvisamente nelle ultime ore ed è morto nella notte tra lunedì e martedì, stroncato probabilmente da un malore. La moglie ha chiamato subito i soccorsi ma i sanitari, una volta arrivati sul posto, hanno deciso di non entrare nell’alloggio perché in presenza di un potenziale contagio da nuovo coronavirus. È scattata subito la procedura prevista in questi casi con un tampone alla salma. Trattandosi di un potenziale contagio, per rimuovere il cadavere sarà necessario attendere almeno 24 ore e l’esito dei tamponi, dunque la donna deve rimanere col cadavere del marito in casa.

La donna dal suo canto sta bene e non mostra sintomi della malattia ma non può uscire di casa perché anche lei potenzialmente infetta e la sua situazione psicologica è comprensibilmente pesante. Come raccontano le cronache locali, la donna è disperata e non sa cosa fare anche se a consolarla a distanza ci sono i parenti e anche le autorità locali.

A Napoli col cadavere della sorella in attesa del test coronavirus
Purtroppo non si tratta del primo caso in tempo di coronavirus. E di pochi giorni fa infatti il caso analogo di un uomo di Napoli che su Facebook mostrava un video in cui si vedeva il cadavere della sorella morta da ore nel letto matrimoniale e in attesa dei tamponi che poi sono risultati positivi al Coronavirus.

 

Articolo PrecedenteCoronavirus, nell’unica fabbrica italiana di ventilatori polmonari: “Possiamo farne 650 al mese”
Prossimo ArticoloCoronavirus, Galli (Sacco): “Italia ce la farà in due mesi se rispettiamo le regole”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.