Edoardo Valli, ginecologo morto di Covid-19, scriveva su Fb: “Sto male, non mi fanno il tampone”

0
Edoardo Valli, ginecologo morto di Covid-19, scriveva su Fb

Edoardo Valli, ginecologo romano morto di coronavirus, si sfogava così su Facebook: “Vedi fanno il tampone a Zingaretti, Porro, Sileri, io ho febbre da 3 gg, stasera 38,7 ma chiamato il numero regionale. Mi dicono che con questi sintomi non è necessario, stai a casa (grazie) e se peggioro chiamare il 118! Boh, spero che scenda”.

Edoardo Valli, ginecoloco romano morto a 62 anni di Covid-19, è il 106esimo medico italiano ucciso dal coronavirus. Lo scorso 14 marzo su Facebook aveva scritto un post per chiedere un tampone, dato che aveva la febbre alta: “Ho la febbre da tre giorni, non mi fanno il tampone, ma sono un medico”. Da allora ha lottato per un mese, prima di perdere la vita lo scorso 9 aprile.  “Vedi fanno il tampone a Zingaretti, Porro, Sileri, io ho febbre da 3 gg, stasera 38,7 ma chiamato il numero regionale. Mi dicono che con questi sintomi non è necessario, stai a casa (grazie) e se peggioro chiamare il 118! Boh, spero che scenda. Preso Tachipirina già sto sudando ma faccio il medico boh”, lo sfogo su Facebook del ginecologo.

Era ginecologo presso l’ospedale Fatebenefratelli
Nato a Genova e residente in Roma, dal 1999 era medico presso la divisione di Ginecologia e Ostetricia dell’Ospedale S. Giovanni Calibita Fatebenefratelli dell’Isola Tiberina a Roma Dal 2001 era ricercatore confermato presso la Clinica Ostetrica e Ginecologica dell’Università Tor Vergata. Lascia due figli.

“Su questa storia dei tamponi negati a chi va in corsia, medici, infermieri, operatori sanitari, vogliamo si faccia immediatamente chiarezza. Non è tollerabile. Ho presentato un’interrogazione con risposta urgente al governo. Vanno individuati i responsabili e va posto immediatamente rimedio a questa vergogna”, ha commentato su Facebook il capogruppo di Italia Viva al Senato, Davide Faraone.

 

Articolo PrecedenteBurioni: “Infettare volontari vaccinati: così riduciamo sperimentazione da un anno a pochi mesi”
Prossimo ArticoloPalazzo Chigi rilancia: “Giusto fare i nomi di Salvini e Meloni, le loro bufale danneggiano Italia”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.