Ebola in RD Congo, i cittadini non ci credono e rifiutano le misure sanitarie: “Si teme un’epidemia”

0
Ebola in RD Congo, i cittadini non ci credono e rifiutano le misure sanitarie.

Ebola in RD Congo, i cittadini non ci credono e rifiutano le misure sanitarie. Nel Paese africano, a solo tre mesi dalla fine dell’ultima epidemia, il virus Ebola ha causato quattro vittime e adesso c’è forte preoccupazione per una nuova ondata mentre le autorità sono alla prese con altre emergenze sanitarie, a cominciare dal Covid-19. La popolazione infatti si oppone ai cambiamenti imposti per evitare contaminazioni come evitare di toccare i malati o non lavare i cadaveri dei malati.

Quattro persone sono morte a causa del virus Ebola dalla sua recrudescenza nell’est della Repubblica Democratica del Congo. La popolazione però è contraria alle misure sanitarie, il che fa temere una significativa diffusione dell’epidemia, in un Paese alla prese con altre emergenze sanitarie, a cominciare dal Covid-19. Lo annunciano fonti ufficiali. Dalla ricomparsa dell’epidemia il 7 febbraio “abbiamo già registrato sei casi di Ebola. Abbiamo perso quattro pazienti. Due sono deceduti venerdì e sabato. Continuiamo a prenderci cura di due pazienti in cura presso il CTE (Centro di cura Ebola) a Katwa”, ha detto il dottor Eugène Syalita, ministro provinciale della salute per il Nord Kivu. Altri due pazienti sono morti il 3 e il 10 febbraio. “Alcune famiglie rifiutano categoricamente che le loro case siano disinfettate come pure sepolture dignitose e sicure”, si è rammaricato il dottor Syalita.

RD Congo, la gente non crede all’epidemia

Come già successo in precedenza, la popolazione di questa regione rifiuta di credere all’esistenza del virus Ebola e si oppone ai cambiamenti imposti per evitare contaminazioni come evitare di toccare i malati o non lavare i cadaveri dei malati. Il 18 novembre 2020 la Repubblica democratica del Congo aveva annunciato la fine ufficiale dell’undicesima epidemia di Ebola nella provincia dell’Equatore, che ha causato la morte di 55 persone su 130 casi registrati. Il controllo sempre maggiore sul virus è stato reso possibile da una importante campagna di vaccinazione che ha raggiunto oltre 40 mila persone. Il virus, che si trasmette all’uomo da animali infetti (pare i pipistrelli), è stato scoperto per la prima volta nel 1976, nei pressi del fiume Ebola. L’ex Zaire è sicuramente il Paese maggiormente colpito, il 50% in più rispetto alle altre nazioni. L’emergere di altri casi potrebbe complicare gli sforzi per sconfiggere il Covid-19, che nel Paese dei Grandi Laghi ha colpito 23.600 persone e fatti 681 morti. Una campagna di vaccinazione dovrebbe iniziare nella prima metà di quest’anno.

Articolo PrecedenteUsa, motore del Boeing esplode in volo, pezzi di aereo piombano sulle case: tragedia sfiorata
Prossimo Articolo“Ti uccidiamo a legnate tanto se muori non interessa”, casa di riposo lager a Palermo: 4 arresti
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.