È grave Sasha Johnson, attivista del movimento “Black Lives Matter”: le hanno sparato alla testa

0
È grave Sasha Johnson, attivista del movimento “Black Lives Matter”.

È grave Sasha Johnson, attivista del movimento “Black Lives Matter”. È ricoverata in fin di vita nel reparto di terapia intensiva Sasha Johnson, l’attivista britannica del movimento “Black Lives Matter”, raggiunta nella notte tra sabato e domenica da un colpo di pistola alla testa mentre partecipava a un raduno nel quartiere Peckam di Londra. La giovane attivista, madre di tre figli, è anche la fondatrice del partito Taking the Initiative, primo movimento britannico guidato da neri.

È ricoverata in gravi condizioni l’esponente britannica del “Black Live Matter“, Sasha Johnson, dopo essere stata raggiunta da un colpo di pistola alla testa nella notte tra sabato e domenica. La nota attivista e fondatrice di Taking the Initiative, che lei stessa ha definito come il “primo partito britannico guidato da neri”, si trovava a Consort Road, una via del quartiere quartiere Peckam nella zona sud di Londra, per un festa alla quale stava partecipando quando intorno alle 3 del mattino è avvenuta la sparatoria: la polizia ha detto che al momento non si sa se l’attivismo di Johnson c’entri con l’assalto.

I primi a comunicare la notizia del grave ferimento di Sasha Johnson sono stati proprio gli attivisti di “Taking the Initiative” che sulla propria pagina Facebook hanno scritto: “È con grande tristezza che vi informiamo che la nostra Sasha Johnson ha subito una ferita d’arma da fuoco alla testa – si legge nel lungo post condiviso ieri mattina – Sasha combatte sempre attivamente per i neri e per le ingiustizie che circondano la comunità nera”. Nel ricordare l’accaduto gli appartenenti al partito fondato dalla Johnson spiegano anche che il ferimento è avvenuto in seguito “a numerose minacce di morte”, ma su questo gli inquirenti al momento non si sono ancora sbilanciati.

Madre di tre bambini, 27 anni, Sasha ha conseguito una laurea di primo livello in assistenza sociale presso la Oxford Brookes University. Al momento si trova ricoverata in ospedale nel reparto di terapia intensiva e nelle scorse ore è stata sottoposta a un delicato intervento alla testa. Stando a una prima ricostruzione della polizia che non ha voluto rilasciare dichiarazioni sull’accaduto, sembra che la giovane attivista stesse partecipando a un raduno nel quartiere di Peckam quando è stata raggiunta all’esterno di una villetta dove si stava svolgendo la festa dal colpo alla testa. Gli agenti del Met, il Metropolitan Police Service, hanno lanciato un appello affinché chiunque sappia qualcosa si faccia avanti: al momento non è chiaro se quel colpo fosse diretto proprio a lei o se sia stata raggiunta da un proiettile vagante.

Claudia Webbe, la deputata di Leicester East, ha così commentato: “Scioccante sentire dello sparo alla testa di Sasha Johnson. Tutte le donne dovrebbero essere al sicuro nelle nostre strade. Augurandole una piena guarigione, invio amore e solidarietà alla sua famiglia, ai suoi amici e ai suoi cari. Ci sono ancora troppe pistole e armi violente che danneggiano troppe vite”.

Articolo PrecedenteTragedia del Mottarone, a causare l’incidente è stato il malfunzionamento dei freni: cosa è successo
Prossimo ArticoloCade sotto il tagliaerba guidato dal padre: bimbo di 3 anni perde le dita del piede a Martellago
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.