Dramma in casa in Usa, bimbo di 3 anni trova pistola. Il piccolo Liam Myers è morto in ospedale un’ora dopo il tragico incidente, troppo gravi erano le ferite riportate dallo sparo. Non è chiaro come il bimbo abbia avuto accesso all’arma carica, ma al momento del fatto in casa vi erano diversi adulti oltre alla madre e nessuno si è accorto di nulla fino allo sparo.

Era in casa con la mamma e diverse altre persone adulte ma nessuno di loro si è accorto che il bimbo aveva preso una pistola, lasciata colpevolmente carica e incustodita nell’appartamento, dalla quale poco dopo ha fatto partire accidentalmente un colpo che lo ha ucciso. La drammatica storia arriva dalla città di Columbia, nello stato della Carolina del Sud, dove il piccolo Liam Myers, tre anni, è morto giovedì sera per le terribili ferite alla testa provocate dal colpo partito da una pistola semiautomatica Glock 45. Per il piccolo inutili si sono rivelati successivi e tempestivi soccorsi medici allertai dagli adulti presenti nell’appartamento

Condotto d’urgenza in ospedale, i medici hanno tentato di tutto per salvargli la vita ma purtroppo troppo gravi erano le ferite riportate dallo sparo, un’ora dopo il tragico incidente i medici si sono dovuti arrendere dichiarandone il decesso. Sul caso stanno indagando ora le locali forze di polizia che hanno raccolto le testimonianze di tutti i presenti in casa e la cartella clinica del piccolo per ricostruire i fatti. Secondo quanto riferito dalla giovane mamma del bimbo, una ragazza di 22 anni, in casa vi erano diverse persone al momento del fatto ma tutte erano in un’altra stanza rispetto a dove si trovava Liam. Gli adulti non si sarebbero accorti di nulla e sono intervenuti solo dopo aver udito lo sparo.

Non è chiaro come il bimbo abbia avuto accesso all’arma carica, ma in seguito la polizia ha confermato che è stata trovata dagli ufficiali sotto un materasso nell’abitazione che non era casa del bimbo. Al momento la polizia non ha effettuato arresti e non risultano indagati in relazione alla morte del bambino.