Dramma di Capodanno, 55enne uccide la figlia di 25 anni e il genero poi tenta di suicidarsi

0

Lindita Musai, 25 anni, e suo marito, Anton, di 29 anni, sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco alla vigilia di Capodanno nella loro casa a Melbourne, in Australia, dal padre di lei. Il killer, 55 anni, ha poi rivolto la pistola verso se stesso nel tentativo di suicidarsi ma non ci è riuscito ed ora è piantonato dalle forze dell’ordine in ospedale, dove versa in condizioni critiche. Indagini in corso.

Tragedia di Capodanno a Melbourne, in Australia. Un uomo ha ucciso a colpi di pistola la figlia e il genero, poi ha rivolto l’arma contro se stesso nel tentativo di suicidarsi. Si trova ora piantonato in ospedale il papà di Lindita Musai, la 25enne ammazzata insieme al marito Anton, 29 anni. Secondo quanto riferito dalla polizia locale, il dramma si sarebbe consumato intorno alle 10:30 di martedì 31 dicembre. Un testimone ha riferito di aver visto il killer, 55 anni, sbucare fuori da un cespuglio nel giardino della coppia, che aveva da poco festeggiato i primi sei mesi di matrimonio, nella zona di Yarraville, con l’arma appoggiata al mento e premere il grilletto.

La coppia è stata raggiunta dai colpi mentre si trovava in veranda insieme ad altri ospiti. La ragazza è deceduta sul colpo, mentre il marito è stato trasferito in ospedale dove il suo cuore ha smesso di battere qualche ora dopo a causa delle lesioni riportate. Jetmir Lumani, cugino di Veton, ha scritto su Facebook: “Non riesco a capire come un padre possa uccidere i propri figli. Va oltre qualsiasi tipo di comprensione”. Intanto, continuano le indagini delle forze dell’ordine per cercare di capire la dinamica esatta di quanto successo e il movente. Tra le ipotesi più accreditate ci sarebbe quella della disputa familiare. Tutto il quartiere dove si è verificata la sparatoria è rimasto chiuso al transito per ore per permettere agli inquirenti di trovare le prove necessarie a risolvere il caso. Il presunto killer resta piantonato in ospedale, ma le sue condizioni sarebbero critiche.

 

Articolo PrecedenteCaltanissetta, si lancia da un viadotto con la tuta alare e muore: Luca Barbieri aveva 25 anni
Prossimo ArticoloLondra, terribile incidente stradale fuori l’aeroporto: morti tre assistenti di volo
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.