Una giostraia di 39 anni è morta al parco giochi di Rimini, in zona Miramare, dopo essere caduta da una scala mentre stava lavorando ed aver battuto con violenza la testa. Ad allertare i soccorsi sarebbero stati i suoi familiari. Indagini in corso per verificare l’esatta dinamica di quanto successo.

Tragedia a Rimini, e più precisamente al luna park di Miramare, davanti all’ex colonia Bolognese, in viale Teramo, dove questa mattina intorno alle 09:30 una giostraia di 39 anni è morta in seguito ad un incidente del quale gli inquirenti stanno cercando di chiarire le cause. Stando alle prime e confuse informazioni, riportate dalla stampa locale, la donna sarebbe caduta da una scala mentre stava lavorando, facendo un volo di circa un metro e mezzo, e sarebbe deceduta poco dopo, avendo battuto con violenza la testa. All’inizio si è pensato ad un malore, ma indagini sono in corso per cercare di capire cosa sia realmente successo.

Ogni tentativo di rianimarla è stato inutile e il personale del 118 subito accorso e allertato dai familiari della vittima, che erano sul posto, non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti polizia e carabinieri e sulla vicenda ora indaga l’ispettorato del lavoro per verificare eventuali responsabilità.