Dondola la figlia. Il 35enne Igor Kravtasov, influencer russo, si trova sottoposto a custodia cautelare di 10 giorni. Le autorità stanno valutando se togliere la patria potestà a lui e alla moglie

“I bambini vanno trattati come scimmie”: sono state queste le parole di un influencer russo 35enne, che si è fatto immortalare sui social mentre teneva la figlia di un mese e mezzo per una gamba, facendola dondolare a testa in giù. L’uomo, Igor Kravtasov, è stato arrestato dalla polizia. A riportare la notizia è il Daily Star, citando la fonte di informazione locale Kubnews.

Al momento dell’arresto, l’influencer avrebbe opposto resistenza. Fermato insieme alla moglie, la 27enne Darya Getmanskaya, si trova sottoposto ad una custodia cautelare di 10 giorni. Le autorità stanno valutando se togliere alla coppia la patria potestà.

Dopo l’accaduto, la neonata è stata portata in ospedale per accertamenti. Dopo l’arresto, l’influencer ha ammesso il gesto, ma ha precisato: “Questa è la mia opinione riguardo a come vanno trattati i bambini e va rispettata. I piccoli vanno trattati un po’ come le scimmie, che sono animali molto agili da cui l’uomo discende”.

“Abbiamo bisogno di sviluppare certe abilità già dai primi mesi di vita e quello che ho fatto aiuta una formazione corretta delle ossa, con i legamenti e le articolazioni che diventano più mobili e flessibili”, ha aggiunto.