Domodossola, parapendio finisce in un canale: muore ragazza di 17 anni sotto gli occhi del papà

0
Domodossola, parapendio finisce in un canale.

Domodossola, parapendio finisce in un canale. Tragedia questa mattina a Domodossola: una giovanissima ragazza ha perso il controllo del suo mezzo ed è finita in un canale. Inutili i soccorsi. In corso indagini per stabilire la dinamica dello schianto, nei pressi del campo di atterraggio. Potrebbe essere stato un errore umano oppure un guasto tecnico.

DOMODOSSOLA – Tragedia ieri pomeriggio a Domodossola. Una ragazza di appena 17 anni è morta annegata dopo essere finita con il suo parapendio in un canale. La giovane, che viveva a Verbania, è finita in acqua in fase di atterraggio, probabilmente per una manovra sbagliata o un’anomalia nel funzionamento del parapendio. Il corpo della giovane è stato recuperato nel canale, gestito da Enel, che scorre tra Domodossola e Villadossola, nei pressi del campo volo di frazione Siberia alle porte di Domodossola. Nulla hanno potuto i soccorritori intervenuti sul posto.

L’incidente della diciassettenne parapendista, K.B., morta annegata, oggi, in un canale dell’Enel nelle vicinanze di Domodossola (VCO), è avvenuto sotto gli occhi del padre che l’attendeva al campo d’atterraggio. La vittima si era lanciata con il parapendio dalla stazione turistica di Domobianca, sulle montagne ossolane, e sarebbe dovuta atterrare nel campo volo in frazione Siberia di Domodossola. Ma qualcosa nel volo è andato storto. Secondo la prima ricostruzione la vela si sarebbe chiusa all’improvviso, la giovane è finita nel canale dove è annegata. Le cause dell’incidente sono al vaglio della Polizia domese e della Procura di Verbania

Soltanto un mese fa, un’altra tragedia aveva toccato il mondo del parapendio. Quella volta la vittima dell’incidente era Fiorenzo Borgia, 67enne originario di Milazzo ma residente da tempo nel nord Italia. Pare volesse effettuare il sorvolo di Capo Milazzo in parapendio, attività che era la sua passione e che praticava da tempo, ma qualcosa è andato storto. Erano circa le 19 la sera del 21 luglio scorso quando, per motivi tutti da accertare, il sessantasettenne ha perso il controllo del parapendio ed è precipitato.

A maggio un’altra vittima. Si chiamava  Angelo Gualano, un giovane di soli 35 anni, morto dopo essersi schiantato al suolo con il parapendio. L’incidente è avvenuto nel primo pomeriggio a Panni, sui Monti Dauni. La vittima era originaria di San Marco in Lamis, un altro paesino del foggiano. Il 35enne sarebbe morto subito dopo l’arrivo dei soccorsi.

Articolo PrecedenteMaltempo, violento nubifragio a Verona: grandine e strade allagate, pesanti danni e disagi
Prossimo ArticoloTragedia nel lago di Barrea: cade in acqua dal gommone e annega davanti agli occhi dei figli
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.