“Docce fredde e schiaffi”, bimbo di 8 anni tolto ai genitori affidatari dopo 4 anni: “Tutto falso”

0
“Docce fredde e schiaffi”, bimbo di 8 anni tolto ai genitori affidatari dopo 4 anni.

“Docce fredde e schiaffi”, bimbo di 8 anni tolto ai genitori affidatari dopo 4 anni. Tutto sarebbe nato da una relazione redatta dalla suora che coordina la scuola paritaria frequentata dal piccolo che per il suo quadro è seguito anche dall’insegnante di sostegno. A denunciare l’accaduto è stata la stessa coppia trevigiana a cui ora il bimbo è stato tolto e che in una lettera inviata ad organi e istituzioni competenti respinge sdegnosamente tutte le accuse.

Dopo 4 anni di affidamento quel bambino di 8 anni con problemi di apprendimento di cui avevano deciso di prendersi cura era diventato di fatto il loro figlio ma, proprio mentre speravano di poter avviare le pratiche per adottarlo definitivamente, hanno scoperto che su di loro pende un’accusa gravissima, quello di averlo maltrattato e sottoposto a violenze fisiche. A denunciare l’accaduto è stata la stessa coppia trevigiana a cui ora il bimbo è stato tolto e che in una lettera inviata ad organi e istituzioni competenti respinge sdegnosamente tutte le accuse, contestando apertamente l’operato dell’equipe affido dell’azienda sanitaria.

“Un provvedimento che è una vera violenza non ci sono stati neppure notificati gli atti, che abbiamo solo visto. Malgrado le indagini difensive non è stato neppure possibile risalire alla fonte che ha portato alla redazione del documento. Ma se si scoprisse che l’origine di tutto sono le dichiarazioni del bambino stesso va subito detto che il piccolo ha un grave deficit cognitivo, con un quoziente intellettivo particolarmente basso ed è facilmente suggestionabile. Tutti quelli che conoscono la famiglia dicono che si tratta di due persone per bene che, malgrado i molti problemi che l’affido del ragazzino comporta, non si sono tirate indietro, anzi” ha scritto l’avvocato della coppia, lui ex direttore di banca oggi promotore finanziario e lei casalinga.

Intanto però la coppia ha dovuto dire addio al bimbo preso in consegna da un dirigente e da un’assistente sociale che si sono presentati a casa della coppia ieri decretando  la fine dell’affido con un atto del tribunale dei minori che risale al 4 giugno. Secondo quanto racconta il corriere della Sera, tutto sarebbe nato da una relazione redatta dalla suora che coordina la scuola paritaria frequentata dal piccolo che per il suo quadro è seguito anche dall’insegnante di sostegno. La religiosa ha raccontato di presunte violenze fisiche e la sua relazione è finita  sul tavolo degli assistenti sociali e ha portato ad un provvedimento del Tribunale di Minori che ha deciso l’allontanamento del bimbo dalla famiglia affidataria.

 

Articolo PrecedenteIl corpo di un migrante curdo di 15 mesi trovato in Norvegia: era naufragato a ottobre
Prossimo ArticoloL’ultimo addio a Laura e Peter, fissati i funerali per la coppia uccisa dal figlio Benno Neumair
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.