Diffondiamo il coronavirus. Ragazzi bevono succo di frutta e lo rimettono nello scaffale

0
Diffondiamo il coronavirus. Ragazzi bevono succo di frutta e lo rimettono nello scaffale

Diffondiamo il coronavirus. Due ragazzi di 17 anni di Singapore sono stati arrestati per aver pubblicato un video che li ritraeva in un supermercato mentre bevevano da una bottiglie di succo di frutta per poi rimetterla al suo posto su uno scaffale.

Due ragazzi di 17 anni di Singapore sono stati arrestati per aver pubblicato un video che li ritraeva in un supermercato mentre bevevano da una bottiglie di succo di frutta per poi rimetterla al suo posto su uno scaffale: i fatti risalgono  all’otto febbraio ma in seguito alla denuncia sporta nei loro confronti sono stati oggi condannati per disturbo della quiete pubblica. Il loro gesto, infatti, scatenò un vero e proprio panico tra la popolazione: in  quel periodo Singapore stava affrontando il periodo più difficile dell’epidemia di coronavirus e le persone erano comprensibilmente terrorizzate dall’ipotesi di poter contrarre il covid-19.

I due ragazzi volevano evidentemente fare una bravata: entrarono in un supermercato, afferrarono una bottiglia di succo di frutta e ne sorseggiarono il contenuto per poi rimetterla al suo posto, sullo scaffale. Uno dei due girò un video, lo intitolò “come diffondere il virus di Wuhan” e lo pubblicò su Instagram, ma ben presto il filmato venne segnalato alla polizia. Passarono pochi giorni poi i due si beccarono una denuncia. A nulla è servito il loro tentativo di giustificarsi spiegando che volevano solo scherzare.

c5d8455a 7949 11ea bdbd 2f909af358d6

Articolo PrecedenteA 3 anni ha il cancro e vive i suoi ultimi giorni in isolamento: “Pensate a lui quando uscite”
Prossimo ArticoloCoronavirus, in Germania sussidi senza intoppi. “Bonifico da 5 mila euro in pochi giorni”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.