Dichiarata morta dai medici, si risveglia dieci ore dopo mentre preparano i suoi funerali

0
Dichiarata morta dai medici, si risveglia dieci ore dopo

Dichiarata morta. La signora si era sentita male in casa sua e i parenti avevano chiamato un’ambulanza intorno alle 6 del mattino. I sanitari accorsi sul posto hanno eseguito anche un elettrocardiogramma per controllare il battito cardiaco e quindi l’hanno dichiarata morta. La donna però dopo dieci ore era ancora calda: portata in ospedale, si è risvegliata.

Probabilmente si tratta di un caso di malasanità finito bene ma quello che è accaduto a una anziana donna ucraina ha dell’incredibile: dichiarata morta dai sanitari che erano accorsi a casa sua, si è risvegliata una decina di ore dopo mentre i familiari le stavano già preparando i funerali. L’episodio nei giorni scorsi nella città di Stryzhavka, nell’oblast di Vynnytsya. Secondo quanto ricostruisce il Daily Mail in base ai racconti dei familiari della signora, la donna, la 83enne Ksenia Didukh, si sarebbe sentita male in casa sua e i parenti avrebbero chiamato un’ambulanza intorno alle 6 del mattino. I sanitari accorsi sul posto hanno detto che non aveva senso portarla in ospedale perché stava morendo. Hanno eseguito anche un elettrocardiogramma per controllare il battito cardiaco e hanno scoperto che mostrava una linea piatta e quindi l’hanno dichiarata morta.

La famiglia ha avviato così le pratiche per preparare il funerale prendendo accordi col prete e persino col cimitero per una sepoltura, ma nel tardo pomeriggio l’incredibile scoperta: la donna era ancora viva. “Verso le 19.30 le abbiamo toccato la fronte, ed era ancora calda. Le sue ascelle erano calde, era viva” ha sottolineato la figlia della signora Tetyana Potomchenko. Ai parenti non è rimasto altro che avvertire nuovamente i soccorsi che questa volta hanno deciso di portarla in ospedale. Nella struttura sanitaria la donna è stata dichiarata in coma ma poi incredibilmente si è risvegliata e ha iniziato a parlare con i medici. “Lavoro come medico da 20 anni, ma non ho visto nulla di simile” ha riferito ai media locali la dottoressa dell’ospedale.

 

Articolo PrecedenteArrestato il medico legale del caso Lorys: la sua perizia smentì la versione di Veronica
Prossimo ArticoloLa storia di Rosa Montalto, uccisa a colpi di pistola dal figlio 20enne: “Era solo mia”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.