Da ora l’invio delle immagini su WhatsApp sarà quasi istantaneo, ma c’è il trucco

0

La nuova funzione, chiamata Predicted Upload, è già disponibile sull’ultima versione dell’app per iOS, mentre per gli utenti Android il rollout sarà più lento.

A partire da oggi, WhatsApp sta rilasciando sul ramo stabile una funzione in via di sviluppo da diverso tempo e che sembra davvero intelligente e ben architettata. Il suo nome Predicted Upload ma, almeno per questa volta, nonostante si parli di predizione, la tanto inflazionata intelligenza artificiale non c’entra nulla.

La funzione riguarda l’invio di immagini tramite WhatsApp e mira ad azzerare i tempi di caricamento, o quantomeno la nostra percezione. Non si tratta infatti di un’estrema ottimizzazione dei server, bensì di uno scaltro trucchetto: quando scegliamo una o più immagini da condividere tramite WhatsApp, come di consueto veniamo reindirizzati sull’editordelle stesse, per aggiungere didascalia, scritte od effetti vari. Attualmente, il caricamento sui server per l’invio dell’immagine parte soltanto dopo la conferma dell’invio stesso, mentre grazie a Predicted Upload partirà già quando saremo ancora all’interno dell’editor.

Il risultato è che, grazie a questo scarto di qualche secondo, una volta che confermeremo l’invio, l’immagine giungerà al nostro destinatario pressoché istantaneamente – a meno di problemi di connessione – dicendo addio all’iconcina dell’orologio, che da sempre accompagna l’invio delle immagini.

Va specificato che la funzione riguarda soltanto il caricamento sui server di WhatsApp, dunque il nostro destinatario riceverà l’immagine soltanto quando saremo noi a dare conferma. Per questo motivo, le immagini pre-caricate ma poi eventualmente non inviate, saranno cancellate dai server, mentre le immagini che subiranno qualche modifica tramite l’editor andranno caricate da zero e dunque non godranno di questa maggiore celerità di invio.

Infine, gli utenti iOS sono i più fortunati, perché basterà loro installare la versione 2.18.61 o superiore per avere già disponibile la funzione Predicted Upload; viceversa, per gli utenti Android l’iter sarà più travagliato, perché sarà sì necessario installare la versione 2.18.156 o superiore, ma occorrerà anche attendere il rilascio graduale lato server, che potrebbe impiegare anche diverso tempo per raggiungere tutti gli utenti.

Google Play Badge New

Google Play Badge New

Articolo PrecedenteInsulti e minacce a Mattarella su Facebook
Prossimo ArticoloJust a Line è la nuova app Google che vi fa disegnare in realtà aumentata con gli amici (video)
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.