Cristofer Gabriel Bonini è scomparso da tre giorni da Valentano, nel Viterbese e da giovedì scorso i famigliari non hanno più sue notizie. Cristofer, 29 anni, è uscito di casa nel tardo pomeriggio per vedersi con alcuni amici e non è più rientrato. L’appello della madre: “Aiutatemi a ritrovarlo”.

Sono giorni di apprensione per la famiglia di Cristofer Gabriel Bonini scomparso da Valentano, piccolo centro in provincia di Viterbo. Il ventinovenne è uscito di casa con l’auto nel tardo pomeriggio di giovedì scorso 27 febbraio dicendo che avrebbe raggiunto i suoi amici per trascorrere la serata insieme, ma i suoi cari non l’hanno più visto rientrare. A denunciare la sua scomparsa la madre, che si è rivolta in caserma. Ai carabinieri ha raccontato di non avere più notizie del figlio e di essere in apprensione per la sua assenza immotivata da casa.

Cristofer Gabriel Bonini scomparso da Valentano
I militari hanno fatto scattare le ricerche e indagano per ricostruire i suoi ultimi spostamenti, raccogliendo in formazioni dai testimoni e passando al vaglio le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza presenti nel paese controllando le registrazioni, per verificare se lo abbiano immortalato. Cristofer lavora come parrucchiere con esperienze a Roma e Milano ed è molto conosciuto in paese. Chiunque lo abbia visto contatti i carabinieri. La madre ha lanciato un appello agli utenti: “Sono preoccupata per lui, aiutatemi a ritrovarlo”.

AGGIORNAMENTO

Cristofer Gabriel Bonini è tornato a casa. Sta bene

Il parrucchiere ha fatto ritorno questa mattina nella sua casa di Valentano. Sarà ascoltato dai carabinieri

VALENTANO – Cristofer Gabriel Bonini è tornato a casa. Si chiude nel migliore dei modi la vicenda che, in queste ultime ore, aveva creato momenti di angoscia soprattutto alla madre Ayda Sokol.

Si è presentato a casa dove c’erano anche molti suoi amici a dare conforto alla mamma disperata. Tutte le paure sono rientrate. I carabinieri adesso chiederanno spiegazioni al ragazzo per chiudere un capitolo che, fortunatamente, si è concluso solamente con un grande spavento.