Crisi di Governo, Giuseppe Conte si è dimesso da presidente del Consiglio

0
È la fine del Conte bis: Giuseppe Conte si è dimesso.

È la fine del Conte bis: Giuseppe Conte si è dimesso. Dopo diversi giorni di crisi di Governo, innescata da Matteo Renzi con le dimissioni delle ministre di Italia Viva, la storia del secondo esecutivo guidato da Conte finisce qui. Dopo essere salito al Colle dal presidente della Repubblica Mattarella, Conte ha rassegnato le sue dimissioni.

Giuseppe Conte si è dimesso da presidente del Consiglio, l’esperienza del secondo Governo guidato da lui finisce qui. Come annunciato già ieri sera, Conte è salito questa mattina al Quirinale e ha rassegnato le sue dimissioni al presidente della Repubblica Mattarella, dopo averle comunicate in Consiglio dei ministri. Ora bisognerà capire quale sarà lo scenario che si aprirà, con l’ipotesi elezioni che resta in ogni caso remota. Conte potrebbe tornare alla guida di un nuovo Governo, sarebbe il terzo, aprendo ad una maggioranza più ampia, con un rimpasto sostanzioso nella squadra di ministri e sottosegretari. Ma non è detto che non si possa arrivare ad un Governo di unità nazionale, magari anche cambiando presidente del Consiglio, con lo scenario elezioni che resta sullo sfondo.

È servito a poco il passaggio a Camera e Senato la scorsa settimana, con il Governo che ha ottenuto la maggioranza assoluta a Montecitorio e relativa a Palazzo Madama. Soprattutto al Senato i numeri sono sembrati da subito troppo instabili per governare. Poi la relazione sulla giustizia del ministro Bonafede, in programma per essere votata questa settimana, ha alzato il livello di preoccupazione nella maggioranza. La posizione del ministro grillino sui temi della giustizia non è condivisa dai partiti di centrodestra né da quelli di centro, né tantomeno da Italia Viva. Al Senato il Governo avrebbe rischiato di ritrovarsi sotto non di poco.

Si conclude così la crisi di Governo aperta da Matteo Renzi due settimane fa, con le dimissioni delle ministre di Italia Viva Teresa Bellanova ed Elena Bonetti, e del sottosegretario Ivan Scalfarotto. La frattura, sembrata da subito insanabile, si è acuita con i botta e risposta della scorsa settimana, quando il Governo ha incassato la fiducia alle Camere, ma i toni si sono definitivamente inaspriti. Ora bisognerà vedere quale sarà il prossimo Governo che guiderà l’Italia e chi ne sarà a capo, se Giuseppe Conte, un’altra figura scelta dalla maggioranza o un tecnico. Per allargare i numeri Conte potrebbe rivolgersi all’Udc o a parte di Forza Italia. Sembra difficile che Italia Viva possa rientrare in questa maggioranza, ma non è detta l’ultima parola. Anche perché lo stesso Partito Democratico ha suggerito più volte di provare a far rientrare in maggioranza i parlamentari senza il loro leader, Matteo Renzi.

Articolo PrecedenteMassacrata per un debito, gli assassini di Sonia Nacci presi grazie al figlio sedicenne
Prossimo ArticoloBiden revoca il bando dei transgender dalle Forze armate voluto da Trump: “È discriminatorio”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.