Covid, da Napoli un aerosol per combattere le varianti

0
covid

Covid. La soluzione sperimentata con successo nel laboratorio del Ceinge-Biotecnologie. Il prossimo passo: la sperimentazione sull’uomo

Una soluzione da nebulizzare per aerosol efficace sia contro il virus SarsCoV2 sia
contro le sue varianti. È stata messa a punto in Italia, nei laboratori del Ceinge-Biotecnologie avanzate di Napoli, che hanno collaborato con un’azienda farmaceutica
coreana. La rivista Science Signaling dedica la copertina allo studio, condotto dal
gruppo del genetista Massimo Zollo, del dipartimento di Medicina molecolare e
Biotecnologie mediche dell’Università Federico II di Napoli e coordinatore della Task
Force Covid-19 del Ceinge.

Alla sperimentazione in laboratorio, seguiranno i test sull’uomo, necessari per
validare la terapia. La soluzione contiene polifosfati (PolyPs) a catena lunga, simili ai
composti chimici comunemente utilizzati come additivi alimentari. Finora erano stati
sperimentati sul virus Hiv, inibendo l’infezione in vitro. Studi recenti ne hanno
dimostrato l’azione positiva contro SarsCoV2, in particolare nel legarsi alla proteina
Spike, con la quale il virus si aggancia alle cellule.
Gli stessi composti, dicono i ricercatori, sono efficaci contro le varianti del virus
responsabile della pandemia di Covid-19, a partire dalla Alfa. I test sono stati condotti
su colture di cellule sane delle mucose nasali e indicano che i polifosfati inorganici a
catena lunga (PolyP120) bloccano l’ingresso e la replicazione del virus nelle cellule
umane.

“I PolyPs sono molecole non tossiche con una attività anti SarsCoV-2. Abbiamo
scoperto che sono già efficaci attraverso la nebulizzazione con aerosol. Questa
capacità è stata misurata in cellule umane in vitro in laboratori BLS3 dopo 72 ore di
infezione con la variante Inglese, il cui ingresso e replicazione nelle cellule umane
hanno subito una inibizione fino al 99%. Inoltre, l’efficacia antivirale dei PolyP è
indipendente dalle varianti di Sars-Cov-2” spiega Zollo.
C’è un altro elemento. L’attività dei PolyPs risulterebbe efficace anche contro
la tempesta di citochine, legata alle infezioni da SarsCoV2 e si potrebbe ipotizzare
un loro utilizzo nelle terapie preventive o durante le prime fasi di infezione.

Alla ricerca hanno collaborato l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno
e l’Università Sapienza di Roma. I dati ottenuti in vitro dovranno ora passare alle fasi
di validazione nell’uomo, ma gli esperimenti eseguiti sono considerati dai ricercatori
“molto incoraggianti”. “Siamo riusciti a determinare l’efficacia dei polifosfati a una
concentrazione di 555.000 volte inferiore rispetto alla dose massima tollerata
dall’uomo”, dice Zollo. “Se le caratteristiche osservate in laboratorio venissero
confermate ci troveremmo di fronte a un farmaco/non farmaco, di grandissima
efficacia, di assoluta sicurezza, di facile accessibilità e somministrazione”, aggiunge il
presidente del Ceinge, Pietro Forestieri.

 

Articolo PrecedenteIl Salotto delle Celebrità presenta i partner del festival di Venezia Mani da Favola
Prossimo ArticoloIntervista Esclusiva a Luca Carta da Alghero al Festival del Cinema di Venezia.
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.