Così l’intelligenza artificiale può diagnosticare il coronavirus in meno di 20 secondi

0
Così l’intelligenza artificiale può diagnosticare il coronavirus

Così l’intelligenza artificiale. Il nuovo metodo di diagnosi è già stato testato negli ospedali di tutta la Cina, e sono almeno 100 le strutture asiatiche che stanno attualmente utilizzando la tecnologia per diagnosticare i casi di Covid-19 in 20 secondi, un arco di tempo decisamente inferiore a quello necessario con gli strumenti tradizionali.

Con un’accuratezza del 96%, che consentirebbe di discriminare il virus cinese praticamente con certezza, è di Alibaba la tecnologia che sfrutta l’intelligenza artificiale per riconoscere il Covid-19, il virus cinese arrivato ormai, da tempo, anche in Italia.

La diagnosi in 20 secondi
Utilizzando delle scansioni tomografiche computerizzate, il nuovo sistema messo a punto dalla Damo Academy, l’istituto di ricerca di Alibaba, impiegherebbe appena 20 secondi per diagnosticare il contagio, sfruttando dei complessi sistemi di analisi possibili grazie all’intelligenza artificiale e il machine learning.

Un traguardo importante, soprattutto considerando che, solitamente, il tempo impiegato per una diagnosi simile da parte di un medico varia tra i 5 e i 15 minuti. Il tutto avviene tramite l’analisi accurata delle TAC, costituite in via generica anche da 300 immagini.

Il sistema è stato messo a punto analizzando 5000 casi campione
Secondo quanto raccontato dai ricercatori della Damo Academy, per mettere a punto il sistema di machine learning, cioè per “insegnare” all’intelligenza artificiale come riconoscere un paziente contagiato da Covid-19, il complesso sistema di diagnosi sarebbe stato calibrato addestrando il modelli di IA con dati campione provenienti da oltre 5000 casi di contagio accertati.

“Sin dal suo lancio, il sistema intelligente di lettura delle immagini ha fornito servizi a oltre 1.500 istituti medici. Più di 5.000 pazienti hanno ricevuto gratuitamente la lettura delle immagini con IA” – ha dichiarato Geoff Kau, co-presidente e direttore generale della divisione Strategy di Smart City – “Il sistema può generare risultati ed analisi in circa 15 secondi, con un tasso di precisione superiore al 90%.”

Il nuovo metodo di diagnosi è già stato testato negli ospedali di tutta la Cina, e sono almeno 100 le strutture asiatiche che stanno attualmente utilizzando questa nuova tecnologia per diagnosticare i casi di nuovo coronavirus.

 

Articolo PrecedenteNonnina detective sventa la truffa telefonica: finta avvocatessa a mani vuote
Prossimo ArticoloUn gesto concreto contro la violenza sulle donne: mai più invisibili
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.