Cosenza, incinta al sesto mese dimessa dall’ospedale con dolori: muore insieme al piccolo

0
Cosenza, incinta al sesto mese dimessa dall’ospedale con dolori.

Cosenza, incinta al sesto mese dimessa dall’ospedale con dolori. Dopo la tragica notizia, i familiari hanno chiesto l’intervento della magistratura che ha aperto immediatamente un fascicolo di indagine per accertare i fatti. I pm incaricati dell’inchiesta hanno disposto subito il sequestro della cartella clinica della donna e ordinato l’autopsia sul corpo che sarà effettuata lunedì prossimo.

Sarà l’autopsia a chiarire le esatte cause di morte di una donna di 34 anni morta nelle scorse ore nell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza dove era ricoverata. La trentaquattrenne incinta e al sesto mese di gravidanza ha perso anche il piccolo che portava in grembo. Da chiarire anche le circostanze del ricovero visto che si era già presentata lunedì scorso al Pronto soccorso dello stesso ospedale calabrese con forti dolori all’addome raccontando che vomitava da giorni ma, dopo le cure e i controlli del caso, i medici l’avevano dimessa rimandandola a casa.  I Malesseri però erano proseguiti fino a mercoledì quando la trentaquattrenne è tornata in ospedale accusando sempre quei forti dolori addominali che erano diventati insopportabili e questa volta è stata ricoverata.

Giovedì sera infine la situazione è precipita improvvisamente, il quadro clinico della partoriente si è aggravato e, nonostante le cure, è morta. La tragedia intorno alle 21 quando la donna è deceduta insieme al piccolo che portava in grembo. Dopo la tragica notizia, i familiari hanno chiesto l’intervento della magistratura che ha aperto immediatamente un fascicolo di indagine per accertare i fatti. I pm incaricati dell’inchiesta hanno disposto subito il sequestro della cartella clinica della donna e ordinato l’autopsia sul corpo. L’esame post mortem sarà effettuato lunedì prossimo, dai risultati si deciderà se sussistono i presupposti di un reato. A breve partiranno gli avvisi di garanzia per i medici come atto dovuto a tutela delle persone che hanno visitato la donna, in quanto avranno facoltà di nominare un perito di parte che presenzierà all’autopsia insieme al perito scelto dalla procura di Cosenza.

Articolo PrecedenteEvan, ucciso di botte a 21 mesi. Le minacce al padre: “Se non togli la residenza tuo figlio muore”
Prossimo ArticoloPaura in Usa, sconosciuta si fa aprire da una bimba e tenta di rapire una neonata
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.