Coronavirus, tragedia a Venezia: suicida infermiera che lavorava in reparto con pazienti Covid

0
Coronavirus, tragedia a Venezia

Coronavirus. Tragedia in provincia di Venezia, dove una infermiera di 49 anni si è suicidata. Il suo corpo è stato ritrovato nella foce del Piave. Lavorava in un reparto con pazienti affetti da Covid-19 all’ospedale di Jesolo, era febbricitante da alcuni giorni ed era anche stata sottoposta a tampone, ma non le era stato ancora comunicato l’esito.

Tragedia nel Veneziano, dove il corpo di un’infermiera di 49 anni, che lavorava da poco in un reparto con pazienti affetti da Covid-19, è stato trovato oggi nella foce del Piave, a Cortellazzo dopo la segnalazione arrivata da un pescatore della zona. Secondo i primi accertamenti, la donna si sarebbe suicidata. Lavorava all’ospedale di Jesolo, divenuto da alcuni giorni una delle strutture Covid del Veneto. La donna, di cui non si conosce ancora l’identità e che viveva sola, era a casa da due giorni, perché febbricitante. Era stata anche sottoposta a tampone, ma non le era stato ancora comunicato l’esito.

“Era una persona dedita al lavoro, una risorsa insostituibile per i colleghi e per questa Azienda sanitaria -ha detto il direttore generale dell’Ulss4, Carlo Bramezza come riporta il Giornale Nord Est– non appena la notizia della sua scomparsa, i colleghi dell’ospedale di Jesolo che in questi giorni sono impegnati sul fronte Coronavirus sono rimasti profondamente colpiti e scossi dall’accaduto. A nome dell’Azienda sanitaria che rappresento esprimo il più profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia della nostra infermiera”.

 

Articolo PrecedenteCoronavirus, Bolsonaro: “Tanti morti in Italia perché ci sono tanti vecchi”
Prossimo ArticoloCoronavirus, in 30 alla grigliata condominiale sul terrazzo: denunciati, poi si picchiano tra vicini
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.