Coronavirus. Più tempo per presentare domanda per i bonus sociali, gli sconti sulle bollette di luce, gas e acqua a cui possono accedere le famiglie in condizioni di disagio economico. L’Arera ha stabilito che, a causa dell’emergenza Coronavirus, sarà possibile presentare successivamente le domande relative al periodo che va dal primo marzo al 30 aprile.

Più tempo per poter richiedere il rinnovo dei bonus sociali, ovvero lo sconto sulle bollette di luce, gas e acqua per le famiglie con reddito più basso. L’Arera, l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente, ha comunicato che in seguito all’emergenza Coronavirus verrà garantito più tempo ai beneficiari per presentare la richiesta, garantendo inoltre la continuità degli sconti. Le misure si rivolgono quindi ai cittadini che devono presentare la richiesta, ma potrebbero avere difficoltà logistiche per avviare la domanda di rinnovo nei termini finora previsti. L’Autorità ha stabilito che per i consumatori per cui il bonus sociale è in scadenza nel periodo che va dal primo marzo al 30 aprile, sarà possibile differire questo termine: rispetto alla scadenza originaria prevista viene concesso un periodo aggiuntivo. Nello specifico, la domanda andrà presentata entro i 60 giorni successivi a questo periodo.

Coronavirus, garantita applicazione bonus sociale
La continuità dei bonus viene comunque garantita, in seguito alle consuete verifiche sulle condizioni di accesso. Lo sconto in bolletta, dunque, avrà validità retroattiva a partire dalla data di scadenza originaria. Il rinnovo ha una durata di 12 mesi, secondo quanto previsto dalle attuali regole. Inoltre Arera ha deciso di sospendere le comunicazioni ai consumatori in questo stesso periodo, per evitare di metterli in allerta e provvedere ad adempimenti che possono essere rinviati. Vengono sospese le comunicazioni riguardanti: la necessità di rinnovo della domanda di bonus, l’ammissibilità o meno al regime di compensazione, l’emissione dei bonifici domiciliati agli utenti indiretti e sull’accettazione o meno delle domande di remissione dei bonifici non riscossi.

Cosa sono i bonus sociali: come funzionano gli sconti in bolletta
I bonus sociali consistono in uno sconto sulle bollette di luce, gas e acqua. Si tratta di una misura introdotta dal governo e resa operativa dalla stessa Arera in collaborazione con i Comuni, con l’obiettivo di garantire un risparmio sulle fatture alle famiglie in condizione di disagio economico e fisico e alle famiglie numerose. Per accedere ai bonus sociali i cittadini devono rispettare un requisito economico: una soglia massima Isee di 8.265 euro, che diventa di 20mila euro per le famiglie con almeno 4 figli a carico. La domanda va presentata al comune di residenza o in altri enti designati, come Caf e Comunità montane. È sufficiente un solo modulo per richiedere l’accesso a tutti i bonus previsti. Il riconoscimento per gli aventi diritto diventerà automatico, quindi senza necessità di presentare domanda, a partire dal 2021.