Coronavirus, morto a 58 anni l’ispettore dei vigili del fuoco Giorgio Gardini

0
Coronavirus, morto a 58 anni l’ispettore dei vigili del fuoco Giorgio Gardini

Coronavirus. Giorgio Gardini, ispettore dei vigili del fuoco di 58 anni, è morto a causa del coronavirus all’ospedale Maggiore di Parma. L’uomo aveva contratto il coronavirus e in un primo momento era stato ricoverato all’Ospedale di Vaio. A seguito del peggioramento delle sue condizioni era poi stato trasferito all’Ospedale Maggiore.

Giorgio Gardini, ispettore dei vigili del fuoco di 58 anni, è morto a causa del coronavirus all’ospedale Maggiore di Parma. La notizia è arrivata nella tarda serata di sabato 28 marzo. L’uomo era risultato al covid-19 e in un primo momento era stato ricoverato all’Ospedale di Vaio. A seguito del peggioramento delle sue condizioni era poi stato trasferito all’Ospedale Maggiore. Per tanti anni aveva rivestito il ruolo di caposquadra del distaccamento di Fidenza dei Vigili del Fuoco.

A dare la notizia è con un tweet lo stesso Corpo: “Giorgio Gardini non ce l’ha fatta”. “Il nostro collega è mancato stanotte dopo essersi ammalato per il Covid-19 Il capo del corpo Fabio Dattilo e tutti i vigili del fuoco si stringono al dolore della famiglia di Giorgio e dei colleghi del comando di Parma”. Ad esprimere cordoglio e vicinanza alla famiglia sono stati anche il Corpo dei vigili del fuoco, il vice ministro dell’Interno Matteo Mauri e il sottosegretario all’Interno Achille Variati. “Nelle ultime ore è venuto a mancare l’ispettore Giorgio Gardini del comando nazionale dei Vigili del fuoco di Parma dopo che ha combattuto per due settimane in rianimazione. Sono vicino al Corpo che ancora una volta paga duramente il dovere di servizio alla comunità sulla quale vigila ininterrottamente ogni giorno e ogni notte”, scrive Variati.

 

Articolo PrecedentePalermo, bimba di 5 anni muore in ospedale: tampone negativo, si sospetta tubercolosi
Prossimo ArticoloCoronavirus in Italia, in un solo giorno denunciati 49 positivi per violazione della quarantena
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.