Coronavirus, l’ISS: “Finora 12 morti accertati solo per Covid-19, altri avevano più patologie”

0
Coronavirus, l’ISS

Coronavirus. Dopo l’analisi di 355 cartelle cliniche, sulle 2.003 pervenute, di pazienti deceduti dopo essere stati contagiati dal Covid-19 è emerso che il virus è stata l’unica causa della morte in 12 casi. In tutti gli altri, invece, vi era una concomitanza di altre patologie spesso molto gravi.

Le persone morte di coronavirus che non avevano altre patologie pregresse sono finora solo dodici: è quanto rivela l’Istituto Superiore di Sanità dopo l’analisi di appena 355 cartelle cliniche, sulle 2.003 pervenute, di pazienti deceduti dopo essere stati contagiati dal Covid-19. Tutti gli altri 343 pazienti che hanno contratto la malattia, secondo l’Iss, avevano altre malattie gravi, che ne hanno causato la morte. Quasi il 50 per cento dei deceduti aveva ben tre patologie pregresse, e la media, tra i 343 morti per cause secondarie, è di 2,7 patologie a persona. I 12 pazienti morti, pari al 3,38 per cento del campione esaminato, non presentavano, invece, alcuna patologia pregressa, il che significa che il loro decesso è stato causato, appunto, solo dal Covid-19.

Sempre l’Istituto Superiore di Sanità, sulla base delle cartelle cliniche esaminate, ha spiegato che tra le altre vittime, 84, pari al 23,7 per cento del campione, presentavano una patologia; 90 pazienti, pari al 25,4 per cento del campione, ne avevano due; e ben 169, pari al 47,6 per cento, presentavano tre o più patologie. L’insufficienza respiratoria è la complicanza più comune rilevata. L’Iss, infatti, ha riscontrato la patologia nel 97,2 per cento dei casi; la seconda causa è il danno renale acuto, nel 27,8 per cento dei casi; seguito da danno miocardico acuto, con il 10,8 per cento; e dalla sovrainfezione, con il 10,2 per cento. L’Istituto riferisce anche le fasce d’età dei pazienti. Al 17 marzo sono diciassette quelli deceduti e positivi al Covid-19 di età inferiore ai 50 anni. Nello specifico, cinque di questi avevano meno di 40 anni: si tratta di soggetti di sesso maschile e di età compresa fra i 31 ed i 39 anni con gravi patologie preesistenti. Tra queste, malattie cardiovascolari, renali, psichiatriche ma anche diabete ed obesità.

 

Articolo PrecedenteCoronavirus, in 30 alla grigliata condominiale sul terrazzo: denunciati, poi si picchiano tra vicini
Prossimo ArticoloCoronavirus, “I ventilatori polmonari? Ne importeremo dalla Cina 1500 entro 45 giorni”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.