Coronavirus, lasciano la “zona rossa” di Parma per andare in vacanza a Madrid: denunciati

0
Coronavirus, lasciano la “zona rossa” di Parma per andare in vacanza a Madrid

Coronavirus. Due persone di 20 e 25 anni di Parma sono stati fermati dai carabinieri della compagnia di Borgo Panigale durante un normale controllo in un posto di blocco. I militari hanno chiesto di specificare il motivo per cui si trovavano fuori dalla loro provincia, e i giovani hanno risposto che si stavano recando all’aeroporto per prendere un aereo per Madrid, per un viaggio di piacere.

Incuranti delle restrizioni imposte dal governo nell’ultimo decreto del Presidente del Consiglio sul coronavirus due persone di 20 e 25 anni di Parma sono stati fermati dai carabinieri della compagnia di Borgo Panigale durante un normale controllo in un posto di blocco. I militari hanno chiesto ai due di specificare il motivo per cui si trovavano fuori dalla loro provincia, e i giovani hanno risposto che si stavano recando all’aeroporto per prendere un aereo per Madrid, per un viaggio di piacere. Per questa ragione sono stati denunciati per la violazione del Dpcm sull’emergenza sanitaria e invitati a rientrare nella loro provincia.

Il Dpcm con le “Misure urgenti di contenimento del contagio” dell’8 marzo – e con validità fino al 3 aprile 2020 – ha di fatto “chiuso” l’intera Lombardia estendendosi alle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro-Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano Cusio Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia. Chi viola le restrizioni si espone naturalmente a severe sanzioni. Nella direttiva ai prefetti diramata dal Viminale a 24 ore di distanza dal varo del provvedimento si legge che “la sanzione per chi viola le limitazioni agli spostamenti è quella prevista in via generale dal 650 cp (con una pena prevista di arresto fino a 3 mesi o l’ammenda fino 206 euro), salvo che non si possa configurare un’ipotesi più grave quale quella prevista dall’articolo 452 del codice penale: delitti colposi contro la salute pubblica, che persegue tutte le condotte idonee a produrre un pericolo per la salute pubblica”. Lo stesso Ministro della Salute ieri ha dichiarato: “Sono per il pugno duro rispetto ad atteggiamenti non tollerabili. Per esempio persone che risultano positive che se ne vanno in giro. Abbiamo bisogno di comportamenti corretti dappertutto”.

 

Articolo PrecedenteCoronavirus, gli oncologi: “I malati di tumore rinviino chemioterapie e visite non urgenti”
Prossimo ArticoloCoronavirus, l’Italia diventa “zona protetta”: spostamenti vietati se non per comprovate necessità. Conte: “Non c’è più tempo”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.