Coronavirus, la Germania accoglie sei pazienti italiani: è il primo Paese a farlo. Merkel negativa al test

0
Coronavirus, la Germania accoglie sei pazienti italian

Coronavirus. Saranno trasportati in Sassonia dalla Lombardia grazie all’impegno di un parlamentare della Cdu

La Germania è pronta ad accogliere sei pazienti italiani affetti da coronavirus. Lo conferma a Repubblica il parlamentare della Cdu, Marian Wendt, che si è impegnato nei giorni scorsi perché la sua regione, la Sassonia, mettesse a disposizione dei posti letto per malati provenienti dalla regione italiana più martoriata dall’epidemia, la Lombardia. Si tratta dei primi pazienti italiani accolti da un Paese straniero. Wendt si era era cominciato a mobilitare la scorsa settimana, quando aveva saputo del brutto incidente del blocco alle frontiere delle mascherine e delle tute protettive, uno stop deciso dalla Germania e poi sospeso dopo le veementi proteste dell’Italia e dalla Commissione Ue. “Una vergogna”, dice. Dopo il decreto dello sblocco, Wendt aveva rimosso alcuni ostacoli burocratici che avevano continuato a impedire l’arrivo delle tute in Italia. Poi aveva cominciato a bussare alle porte delle autorità mediche della sua regione per accogliere dei malati italiani. Nei giorni scorsi è cominciato così un intenso scambio tra le autorità della regione di Lipsia e la Lombardia. E grazie all’apporto dell’ambasciata tedesca a Roma, stamattina anche l’ultimo ostacolo burocratico è caduto, ed è scattato il sospirato via libera al trasporto dei malati. I sei saranno trasportati nelle prossime ore. Nel frattempo Ii primo test effettuato da Angela Merkel per rilevare il contagio da coronavirus è risultato negativo. Lo ha riferito all’agenzia dpa il portavoce della cancelliera, Steffen Seibert. “Ulteriori test saranno effettuati nei prossimi giorni”, ha aggiunto Seibert. La cancelliera tedesca è in autoisolamento, dopo essere stata in contatto con un medico poi risultato positivo al virus.

Articolo PrecedenteCoronavirus, le case di riposo sono bombe a orologeria: casi in aumento in tutta Italia
Prossimo ArticoloCoronavirus a Bruxelles, muore un italiano: collaborava con il Parlamento europeo
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.