Coronavirus, in 30 alla grigliata condominiale sul terrazzo: denunciati, poi si picchiano tra vicini

0
Coronavirus, in 30 alla grigliata condominiale sul terrazzo

Coronavirus. Nonostante le disposizioni del Governo per fronteggiare l’allerta coronavirus, trenta persone si sono riunite sul terrazzo del palazzo per una grigliata condominiale in allegria. Alcuni vicini di casa che li hanno notati hanno chiamato le forze dell’ordine, che li hanno denunciati. Dopodiché è scoppiata una rissa con chi era riuscito a nascondersi.

Scene da film di serie B a via Garigliano, un quartiere popolare di Cassino. Un gruppo di trenta persone, tutti vicini di casa, aveva organizzato una grigliata sul tetto del palazzo di casa, con carne, vino e ogni sorta di prelibatezza e stava pasteggiando in allegria come se niente fosse. E non ci sarebbe nulla di male in questa scena da buon vicinato, se non fosse che non è possibile organizzare assembramenti nel periodo dell’emergenza coronavirus (solo oggi nel Lazio sono stati registrati 117 contagi in più rispetto alla giornata di ieri). Ad allertare le forze dell’ordine sono stati altri residenti di via Garigliano, che hanno visto la grigliata sul terrazzo dei vicini di casa. E così, poco dopo, sono giunte sul posto una decina di pattuglie tra polizia, carabinieri e guardia di finanza. Che, ovviamente, hanno scatenato un fuggi fuggi generale.

Grigliata condominiale finisce a botte e denunce, vicini pestati
Venti delle trenta persone che stavano partecipando al barbecue sono riusciti a nascondersi nelle proprie abitazioni. Non sono invece riusciti a evitare la denuncia dieci sfortunati, che sono stati denunciati per aver violato il decreto del presidente Conte che vieta di uscire di casa se non per motivi di lavoro, salute e necessità. Ma l’episodio non è finito qui: perché dopo essere stati denunciati, i dieci che non sono riusciti a fuggire hanno deciso di farsi giustizia contro i vicini di casa gamba lesta, tirandoli fuori dalle loro abitazioni e prendendoli a calci e pugni per vendicarsi.

 

Articolo PrecedenteCoronavirus, tragedia a Venezia: suicida infermiera che lavorava in reparto con pazienti Covid
Prossimo ArticoloCoronavirus, l’ISS: “Finora 12 morti accertati solo per Covid-19, altri avevano più patologie”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.