Coronavirus, a Napoli estubati due pazienti gravi trattati con il Tocilizumab

0

Coronavirus. A Napoli sono stati estubati due pazienti gravi grazie alla somministrazione del Tocilizumab, il farmaco per l’artrite reumatoide che si sta sperimentano per trattare anche la polmonite, la maggiore e più grave complicazione del Coronavirus. I due pazienti si trovano in Rianimazione e in prognosi riservata.

Da Napoli arriva una buona notizie, che lascia trapelare un cauto ottimismo riguardo la cura del Coronavirus: due pazienti sono stati estubati dopo aver ricevuto la somministrazione del Tocilizumab, il farmaco per l’artrite reumatoide che si sta sperimentando per curare anche la polmonite, la maggiore e più pericolosa complicazione del Covid-19. A renderlo noto è stato, all’Ansa, Vincenzo Montesarchio, infettivologo dell’ospedale Cotugno di Napoli, centro di riferimento in Campania per l’emergenza Coronavirus e il nosocomio che sta coordinando la sperimentazione del farmaco, partita ufficialmente proprio oggi: Al primo era stato somministrato il farmaco il 7 marzo, al secondo il 10 marzo. Erano entrambi in rianimazione in prognosi riservata: “Al primo era stato somministrato il farmaco il 7 marzo, al secondo il 10 marzo. Erano entrambi in rianimazione in prognosi riservata” ha dichiarato Montesarchio.

Si tratta, rispettivamente, di un uomo di 63 anni e di uno di 48 e sono i primi pazienti sottoposti alla somministrazione del Tocilizumab a far registrare dei miglioramenti così importanti. Come detto, erano ricoverati in Rianimazione e la prognosi era riservata, quindi le loro condizioni di salute erano da considerarsi gravi. “Un’ottima notizia – rimarca il dottor Montesarchio – erano in condizioni molto gravi, in rianimazione, intubati con una polmonite a evoluzione pessima e con prognosi riservata”. Da quanto si apprende, attualmente, entrambi i pazienti si trovano in ventilazione assistita ma, se nel corso delle prossime ore dovessero mantenere i livelli di respirazione attuali, potrebbero lasciare la Rianimazione ed essere trasferiti in reparto.

 

Articolo PrecedenteIl racconto di Laura: “In ospedale con mia figlia di 4 mesi positiva al coronavirus”
Prossimo ArticoloCoronavirus, dipendente pompe funebri di Bergamo: “Mai visti tanti morti, la città in ginocchio”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.