Coppia uccisa a Bolzano: morta la mamma di Laura Perselli

0
Coppia uccisa a Bolzano: morta la mamma di Laura Perselli.

Coppia uccisa a Bolzano: morta la mamma di Laura Perselli. È morta la mamma di Laura Perselli, la donna uccisa insieme al compagno a Bolzano lo scorso 4 gennaio. Si è spenta all’età di 96 anni, senza aver mai saputo della scomparsa della figlia e dell’indagine per omicidio a carico del nipote Benno Neumair. Secondo le ipotesi investigative quella notte uccise i genitori e si liberò dei corpi.

È morta la mamma di Laura Perselli, la donna uccisa insieme al compagno Peter, a Bolzano, lo scorso 4 gennaio. Si è spenta all’età di 96 anni, senza aver mai saputo della scomparsa della figlia e dell’indagine per omicidio a carico del nipote Benno Neumair. Proprio dal 4 gennaio l’anziana non riceveva visite della figlia, eppure i parenti hanno ritenuto imprudente e indelicato metterla al corrente di quanto stava accadendo a Bolzano. Quando sua figlia è scomparsa, la donna era appena stata dimessa dall’ospedale.

Proseguono intanto le ricerche dei corpi di Peter Neumair e Laura Perselli. Una squadra di vigili del fuoco del corpo permanente di Bolzano coadiuvata dai volontari di Laives e di Vadena, e dai carabinieri e a uomini della protezione civile di Bolzano e Bressanone ha ispezionato il letto del fiume Adige proprio sotto il ponte di Ischia Frizzi sul quale sono state trovate le macchie di sangue di Peter Neumair. Proprio da quel punto, secondo le ipotesi investigative, i corpi di Peter e Laura sarebbero stati gettati sotto. Contestualmente sono stati condotti anche degli esperimenti per risalire al corso che i corpi avrebbero seguito trascinati dalla corrente.

“Abbiamo lanciato un manichino nel fiume – ha spiegato Didi Osele, sommozzatore esperto dei vigili del fuoco volontari di Bolzano – una simulazione per vedere da che parte viene trascinato un corpo dalla corrente e avere indicazioni precise per gli uomini che stanno cercando. Ora sappiamo come e dove proseguire”. Benno Neumair, figlio della coppia, resta indagato a piede libero per omicidio e occultamento di cadavere. Secondo le ipotesi investigative quella notte uccise i genitori e si liberò dei corpi. Alla base, un conflitto con i genitori per motivi economici.

Articolo PrecedenteMatera, trova portafogli e lo restituisce: proprietario gli regala tutta la somma contenuta
Prossimo ArticoloTorino, storica operazione su bimbo di 4 anni: recupera la mano con trapianto dal piede
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.