Conte: “Torno a fare il professore all’università, ma darò una mano alla coalizione M5s-Pd-Leu”

0
Conte: “Torno a fare il professore all’università, ma darò una mano alla coalizione M5s-Pd-Leu”.

Conte: “Torno a fare il professore all’università, ma darò una mano alla coalizione M5s-Pd-Leu”. L’ex presidente del Consiglio ha parlato del suo futuro politico, ma per il momento dice che tornerà a insegnare all’università: “Vedo nel mio futuro immediato il rientro a Firenze, come professore dell’università. È terminata l’aspettativa, quindi ritornerò a Firenze”. Ma ribadisce che continuerà a dare il suo contributo alla coalizione Pd-M5s-Leu.

L’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che sabato dopo la tradizionale cerimonia della campanella, ha lasciato ufficialmente Palazzo Chigi, ha annunciato quali saranno i suoi prossimi passi: “Vedo nel mio futuro immediato il rientro a Firenze, come professore dell’università. È terminata l’aspettativa, quindi ritornerò a Firenze…”. Lo ha detto intervistato dalla telecamera del Fattoquotidiano.it nei pressi di Palazzo Chigi.

Conte non risponde alla domanda su un eventuale incontro con Draghi. Poi, incalzato sul suo futuro nel M5S, magari come leader, spiega: “Ci sono tanti modi per partecipare alla vita politica, li vedremo insieme agli amici con cui abbiamo lavorato, ai compagni di viaggio”, replica. Non più tardi di dieci giorni fa, nella conferenza stampa improvvisata davanti all’ingresso di Palazzo Chigi, rivolgendosi ai pentastellati, aveva anticipato: “Io ci sono e ci sarò sempre”. Ma da allora non ha mai chiarito di che natura sarà il suo coinvolgimento con il Movimento, né se avrà incarichi specifici all’interno del partito.

A chi gli chiede se ritenga ancora di essere il perno della coalizione M5S-Pd-Leu risponde così: “Quello è un progetto che non ho declamato a caso ma che abbiamo iniziato a realizzare e ha già prodotto dei risultati, altri sono in corso di completamento, altri vanno elaborati e realizzati. Quella è una prospettiva a cui credo molto, da politico, da privato cittadino e da ex presidente del Consiglio: continuerò a dare il mio contributo nelle modalità che decideremo insieme”.

Il suo post di commiato sul suo profilo Facebook ha ottenuto oltre un milione di ‘like’: “Da oggi non sono più Presidente del Consiglio. Torno a vestire i panni di semplice cittadino. Panni che in realtà ho cercato di non dismettere mai per non perdere il contatto con una realtà fatta di grandi e piccole sofferenze, di mille sacrifici ma anche di mille speranze che scandiscono la quotidianità di ogni cittadino”. In chiusura aggiungeva: “Insieme a tanti preziosi compagni di viaggio abbiamo contribuito a delineare un percorso a misura d’uomo, volto a rafforzare l’equità, la solidarietà, la piena sostenibilità ambientale. Il mio impegno e la mia determinazione saranno votati a proseguire questo percorso. La chiusura di un capitolo non ci impedisce di riempire fino in fondo le pagine della storia che vogliamo scrivere”.

Articolo PrecedenteDi Lorenzo (Irbm): “Vaccino AstraZeneca efficace al 100% contro malattia grave e variante inglese”
Prossimo ArticoloLe varianti del Covid-19 preoccupano l’Europa, l’Ecdc: “Rischio di diffusione virus torna alto”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.