Conte. Il premier interviene alla Camera

Non sono ammesse iniziative autonome degli enti locali che siano in contrasto col Dpcm per quanto riguarda la Fase 2. Il premier Conte bacchetta le Regioni durante l’informativa tenuta questa mattina alla Camera dei deputati. Il dialogo con i governatori si fa sempre più aspro dopo che le Regioni guidate dal centrodestra avevano chiesto maggiore autonomia nella gestione delle riaperture.

“Qualsiasi ordinanza non in linea col decreto governativo – ha confermato il premier – è da considerarsi a tutti gli effetti illegittima”.

Ma le 13 Regioni sul piede di guerra non accennano ad abbassare il tiro. La governatrice calabrese Jole Santelli (Forza Italia) ha consentito da oggi la riapertura di bar e ristoranti. Il ministro per gli Affari regionali Boccia ha minacciato diffide per chi non rispetterà il Dpcm.