Consulta il telefono dell’amico e scopre che ha violentato figlia di 8 anni, papà si vendica e lo uccide

0
Consulta il telefono dell’amico e scopre che ha violentato figlia di 8 anni, papà si vendica e lo uccide

Consulta il telefono dell’amico e scopre che ha violentato figlia di 8 anni, papà si vendica e lo uccide. La tragica vicenda arriva dalla Russia dove il presunto aggressore sessuale è stato rinvenuto senza vita giovedì scorso. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, il padre della piccola avrebbe subito affrontato il 32enne che però sarebbe scappato. A questo punto il 34enne ha denunciato gli stupri alla polizia locale ma è riuscito a rintracciare il presunto pedofilo prima degli agenti e a pugnalarlo a morte.

Amici da tempo, avevano bevuto insieme dopo una giornata di lavoro e alla fine si erano addormentati ma quando uno dei due si è svegliato e ha deciso di prendere in mano il telefono dell’amico, ha scoperto con orrore che in un video presente sul telefono apparivala figlia di soli 8 anni mentre veniva violentata proprio dall’amico, a questo punto un giovane padre russo ha deciso di farsi giustizia da solo e uccidere il coetaneo a coltellate. La tragica vicenda arriva dal villaggio di Vintai, nella regione russa di Samara, dove il presunto aggressore sessuale, il 32enne Oleg Sviridov, è stato rinvenuto senza vita giovedì scorso. A ucciderlo l’amico Vyacheslav M, 34 anni, operaio di una fabbrica della zona che ora è in carcere con l’accusa di omicidio.

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, il padre della piccola avrebbe subito affrontato il 32enne che però sarebbe scappato. A questo punto il 34enne ha denunciato gli stupri alla polizia locale che ha lanciato una caccia all’uomo ma il padre, sconvolto per l’accaduto, è riuscito a rintracciare il presunto pedofilo prima degli agenti e a pugnalarlo a morte. L’uomo si è consegnato poi alla polizia sostenendo di non averlo ucciso intenzionalmente ma che l’amico sarebbe caduto sul suo coltello durante una lite. Fonti della polizia hanno affermato che il 32enne aveva diversi video sul suo cellulare in cui venivano ripresi gli abusi su diversi bambini nel villaggio, tutti piccoli tra i di 6 e gli 11 anni. Per questo, oltre all’inchiesta per omicidio, sono stati aperti anche procedimenti penali per abusi sessuali su tre bambini filmati.

I video ritrovati  indicherebbero che il deceduto avrebbe abusato di bambini per cinque anni prima che il 34enne scoprisse il filmato sul suo telefono. In tutto questo tempo nessuno si era accorto di nulla e lo stesso arrestato aveva continuato a lasciare da solo l’uomo in casa sua con i figli senza sospettare nulla. Dopo l’arresto, il 34enne ha ricevuto un’ondata di messaggi di sostegnodalla gente del posto che chiedono sia scarcerato.

Consulta il telefono dell’amico e scopre che ha violentato figlia di 8 anni, papà si vendica e lo uccide

Articolo PrecedenteEsce di casa e sparisce nel nulla ad Alghero, il corpo di Antonietta trovato mummificato
Prossimo ArticoloPicchia la moglie e manda i figli ad elemosinare per comprarsi la droga, arrestato un 35enne
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.