Con il nuovo decreto arriva il pass verde per spostarsi tra Regioni: come funziona e quando serve

0
Con il nuovo decreto arriva il pass verde per spostarsi tra Regioni.

Con il nuovo decreto arriva il pass verde per spostarsi tra Regioni. Il nuovo decreto Covid introduce il certificato verde per l’ingresso e l’uscita da Regioni che si trovano in zona rossa e arancione. Le modalità per ottenerlo sono tre: aver completato la vaccinazione, aver già contratto il virus ed essere guariti o aver effettuato un tampone con esito negativo. Nei primi due casi la durata del pass verde è di sei mesi, il tampone negativo invece è valido per 48 ore.

Il nuovo decreto Covid introduce il certificato verde per spostarsi in Italia. Il nuovo pass, previsto dal governo Draghi, servirà ad entrare e uscire dalle Regioni che si trovano in zona rossa o arancione. Per ottenerlo ci sono tre strade, che hanno anche durate differenti: aver già effettuato la vaccinazione, aver contratto ed essere guariti dal Covid-19 o aver effettuato un tampone nelle quarantotto ore precedenti. Non si tratta, però, del green pass di cui si sta discutendo nell’Unione europea, che invece dovrebbe portare a far ripartire gli spostamenti in tutto il continente. Durissime le sanzioni per chi falsifica il certificato verde, con un articolo ad hoc inserito nel decreto Covid: si rischia il carcere con pene che possono arrivare fino ai sei anni.

Cos’è e come funziona il certificato verde per spostarsi tra Regioni
Il certificato verde introdotto dal governo permetterà di spostarsi tra Regioni che si trovano in zona rossa o arancione, ma per ottenerlo ci sono diverse possibilità. Potrà usufruire del pass chi ha già completato il ciclo di vaccinazione contro il Covid-19, chi ha contratto il virus ed è guarito o chi effettua un tampone antigenico o molecolare nelle 48 ore antecedenti allo spostamento. Nessun limite, invece, viene imposto per gli spostamenti tra Regioni gialle, che tornerà ad essere libero e senza vincoli.

Come si richiede il pass per gli spostamenti
Il pass verde viene consegnato dalle diverse strutture ospedaliere e non, in formato cartaceo o digitale, a seconda della tipologia di certificazione. Il pass ottenuto perché ci si è vaccinati può essere richiesto presso la struttura che ha effettuato la somministrazione e avrà validità di sei mesi; in caso di guarigione dal Covid-19 il certificato va richiesto alla struttura ospedaliera che ha seguito il ricovero o al medico di base se le cure sono state domiciliari, anche in questo caso la durata è di sei mesi; il pass verde per aver effettuato un tampone va richiesto direttamente alla struttura dove lo si effettua e sarà valido per 48 ore.

Chi falsifica il certificato rischia il carcere
Nel caso in cui il certificato verde venga falsificato o ne venga comunque manomessa la veridicità, le pene sono severe. Il decreto Covid spiega che verrebbero infranti una serie di reati del codice penale, principalmente per falso e aggravati se li compie un pubblico ufficiale, con le pene aumentate di un terzo. In sostanza se si falsifica il pass verde si rischiano fino a sei anni di carcere.

 

Articolo PrecedenteSuicidio in metro a Milano: ragazza di 28 anni morta sotto un treno
Prossimo ArticoloVerona, rider sfregiato da un 16enne per difendere una ragazza: “Lo rifarei, è giusto intervenire”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.