Cinque Regioni in zona arancione, resto d’Italia in zona gialla da lunedì 11 gennaio

0
Cinque Regioni in zona arancione, resto d’Italia in zona gialla da lunedì 11 gennaio.

Cinque Regioni in zona arancione, resto d’Italia in zona gialla da lunedì 11 gennaio. Cambiano i colori delle Regioni: da lunedì 11 gennaio torna la divisione in zona gialla, zona arancione e zona rossa. Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto finiscono in zona arancione, mentre tutto il resto d’Italia sarà in zona gialla. La misura sarà valida da domenica per le 5 Regioni, ma questo fine settimana tutta Italia è ancora in zona arancione.

Le Regioni italiane tornano a colorarsi in base alle misure restrittive: in base ai dati epidemiologici sono pronte a tornare in zona gialla, arancione o rossa. Dopo settimane di decisioni prese a livello nazionale, l’11 gennaio le Regioni saranno distinte per colore così come lo sono state fino alla vigilia di Natale. Le novità saranno valide da lunedì prossimo a venerdì 15 gennaio, al momento. Il Governo dovrebbe approvare un nuovo Dpcm per prolungare le misure restrittive e l’impianto in zone colorate dal 16 gennaio a fine mese, quando scadrà lo stato di emergenza. Tutto lascia pensare, però, che verrà prorogato, anche se non si sa ancora se prima o dopo il prossimo Dpcm. Nel frattempo, per la prossima settimana, si torna alla divisione in zona rossa, arancione e gialla: in diverse Regioni torneranno le misure restrittive che hanno caratterizzato i mesi autunnali, mentre in altre potranno riaprire alcune attività – come bar e ristoranti – e saranno ridotte le limitazioni alla circolazione. Restano valide le regole generali, come il coprifuoco dalle 22 alle 5 e il divieto di spostarsi tra Regioni se non per comprovate esigenze.

Le restrizioni valide per le Regioni in zona arancione
In zona arancione finiscono Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto. Dall’11 gennaio, nelle Regioni arancioni, ci si potrà muovere liberamente, ma solo all’interno del proprio Comune. Aprono i negozi, ma restano chiusi bar, ristoranti e pub, che però potranno lavorare facendo servizio d’asporto e consegne a domicilio ai clienti. Per uscire dal Comune servirà l’autocertificazione e una motivazione valida tra le esigenze comprovate. Valide le misure nazionali come il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino e la chiusura di piscine, palestre e centri sportivi, ma anche del comparto culturale: cinema, musei, teatri.

Zona gialla: misure meno stringenti per alcune Regioni

Tutte le altre Regioni da lunedì 11 gennaio saranno in zona gialla: Abruzzo, Basilicata, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria e Val d’Aosta. La mobilità tornerà ad essere libera: si potrà circolare all’interno della propria Regione con l’unico limite del coprifuoco notturno, dalle 22 alle 5. Bar e ristoranti possono restare aperti e accogliere clienti fino alle 18, poi possono attivare servizio d’asporto e consegne a domicilio. Negozi aperti, non solo quelli che vendono beni essenziali. Restano chiusi invece le attività culturali, come teatri, musei e cinema, e quelle sportive, come palestre e piscine.

Articolo PrecedenteAsti, 13enne morto la notte di Capodanno: colpito da fucilata non da petardo
Prossimo ArticoloIl Covid-19 sta tornando in Cina: cosa sappiamo finora
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.