Chieti, è morto Matteo Giansalvo: il 18enne era stato colpito con un rullo dal fratello

0
Chieti, è morto Matteo Giansalvo: il 18enne era stato colpito con un rullo dal fratello.

Chieti, è morto Matteo Giansalvo: il 18enne era stato colpito con un rullo dal fratello. È morto Matteo Giansalvo, il giovane di 18 anni di Miglianico (Chieti) che era arrivato domenica in condizioni gravissime all’ospedale di Pescara per le lesioni riportate al culmine di una lite con il fratello maggiore Giuseppe, di ventuno anni, arrestato con l’accusa di tentato omicidio. L’aggressore è ai domiciliari.

È morto Matteo Giansalvo, il diciottenne di Miglianico (Chieti) che domenica era stato portato in condizioni gravissime all’ospedale di Pescara per le lesioni riportate al culmine di una lite con il fratello Giuseppe, di ventuno anni, arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Matteo era ricoverato nel reparto di Rianimazione ed era stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per bloccare un’emorragia interna. Questa mattina, diagnosticata la presunta morte encefalica, è scattato il cosiddetto periodo di osservazione, al termine del quale, è stato certificato il decesso. Quindi è scattato l’iter per l’eventuale prelievo degli organi.

Il dramma domenica nella casa di famiglia

Il grave fatto risale a domenica pomeriggio, quando nella casa di famiglia i due fratelli, secondo la ricostruzione, hanno iniziato a litigare per l’utilizzo del rullo usato per la tinteggiatura delle pareti. La lite è poi degenerata: il 18enne si sarebbe avventato contro il fratello più grande e il 21enne per difendersi lo avrebbe colpito alla tempia con il rullo, da cui si era sfilata la parte di spugna. Matteo Giansalvo ha perso i sensi e il fratello maggiore, capita subito la gravità della situazione, ha lanciato l’allarme chiamando i soccorsi. In quel momento in casa c’erano anche la mamma dei due ragazzi, l’altro fratello e un amico di famiglia. Il 21enne è finito agli arresti domiciliari ed è accusato di tentato omicidio, ma l’imputazione a questo punto dovrebbe aggravarsi.

Il sindaco di Miglianico aveva chiesto silenzio
Tanti i post apparsi nelle ultime ore su Facebook in ricordo del diciottenne scomparso. Aveva chiesto di stare vicini alla famiglia colpita da questa tragedia il sindaco di Miglianico, Fabio Adezio. “È inutile e in un certo modo anche dannosa – aveva detto il sindaco – la caccia quasi voyeuristica sui particolari della triste vicenda del ferimento: è una storia privata, che è sfociata in una tragedia sicuramente non voluta, e tale deve rimanere, visto che ci sono gli inquirenti che stanno indagando”. “Inutile trarre conclusioni affrettate da un fatto che finora si è delineato come una conseguenza grave e probabilmente inattesa di un aspro litigio familiare”, aveva aggiunto dicendosi profondamente turbato per l’accaduto.

Articolo PrecedenteChieti, dopo una lite colpisce alla testa il fratello con un rullo per pittori: 18enne in fin di vita
Prossimo ArticoloGabry Ponte si deve operare al cuore: “Se non lo faccio andrò incontro a complicazioni”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.