Castelnuovo. L’incidente mortale nel primo pomeriggio di ieri, a Castelnuovo di Porto. A perdere la vita, un dipendente Atac impiegato presso il deposito romano di Grottarossa: per cause ancora da accertare, il 41enne ha invaso con la macchina la corsia opposta, urtando un autocarro. Per lui non c’è stato nulla da fare.

Un dipendente Atac di 41 anni è morto in un grave incidente stradale avvenuto nel primo pomeriggio di ieri a Castelnuovo di Porto, vicino Roma. Per cause ancora da accertare ha sbandato con la macchina lungo la strada Tiberina e si è schiantato contro un autocarro che procedeva nella corsia apposta: nonostante il trasferimento in eliambulanza in ospedale, per lui non c’è stato nulla da fare. Le ferite riportate nello schianto erano troppo gravi ed è morto poco dopo. Sulla dinamica dell’incidente indagano i carabinieri della stazione Castelnuovo di Porto.

La vittima originaria della provincia di Rieti
Il 41enne deceduto nello schianto era residente in un paese della provincia di Rieti, ma lavorava da tempo a Roma nel deposito di Grottarossa. A quanto si apprende, stava tornando verso casa dopo una giornata di lavoro. Al momento non sono note le cause che gli hanno fatto perdere il controllo della macchina, né la sua identità. Sotto shock il conducente dell’autocarro, che non ha potuto far nulla per evitare l’impatto: quando si è trovato davanti la macchina guidata dal 41enne, non ha potuto frenare in tempo. L’urto per la vittima è stato fatale, le lesioni riportate nello schianto non gli hanno lasciato scampo.