Gruppo di ragazzine picchia con ferocia una coetanea: il fatto è avvenuto in un parco commerciale a Casoria, alle porte di Napoli. Il consigliere dei Verdi Borrelli: “Un agguato in piena regola. E pensare che a metterla in pratica siano adolescenti fa venire i brividi. Ora intervengano le forze dell’ordine”.

Una aggressione da branco in piena regola: accerchiata, spintonata, agganciata, aggredita, fatta cadere e pestata: così davanti al centro commerciale di Casoria un gruppo di ragazzine ha accerchiato e pestato una coetanea nel parco commerciale. Il video è , come si dice in questi casi usando una locuzione trita e ritrita “da choc”: lo ha diffuso il consigliere campano dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, sulla propria pagina Facebook. E scrive: “Botte da orbi fra ragazzine. La segnalazione che ci è arrivata ci lascia a bocca aperta. Un folto gruppo di adolescenti ha accerchiato una ragazzina che è stata picchiata con una violenza e una brutalità impressionanti. Un agguato in piena regola. E pensare che a metterla in pratica siano adolescenti fa venire i brividi”.

Secondo l’esponente del centrosinistra, noto per le sue ‘crociate’ contro i parcheggiatori abusivi “è il segno che non esistono più freni, non esistono più limiti. La cultura della violenza, spesso acquisita in famiglia, prende il sopravvento e crea generazioni di incivili e delinquenti”. “Abbiamo deciso di segnalare il video alle forze dell’ordine. Chiediamo che – aggiunto Borrelli e Gianni Simioli, speaker radiofonico – vengano visionate le telecamere del parco commerciale e individuate le ragazzine responsabili dell’aggressione”. Non è la prima volta che risse del genere in provincia di Napoli diventano un video virale sui social: è già accaduto, sempre nel Napoletano, sempre nelle zone dei centri commerciali, solitamente nel fine settimana o in occasione di feste patronali.