Caserta, uccide la madre a coltellate e confessa: “Le sue pressioni erano insopportabili”

0

Caserta. A Caserta un 24enne ha ucciso la madre a coltellate, colpendola nel sonno, poi è andato in Questura e ha confessato tutto. Ai poliziotti ha raccontato che la madre lo sottoponeva a “pressioni insopportabili”. Il ragazzo, che si trova ora in carcere accusato di omicidio, viveva in Umbria dagli zii.

Ai poliziotti ha detto che la madre lo sottoponeva a “pressioni insopportabili”. Per questo l’avrebbe uccisa accoltellandola ripetutamente mentre dormiva. A Caserta un 24enne si è costituito in Questura e ha confessato alla polizia l’omicidio, che si è consumato sabato 23 maggio in un’abitazione di Corso Trieste

Caserta, 24enne uccide la madre a coltellate nel sonno
La vittima è Rubina Chirico, di 52 anni. Il figlio, Edoardo, avrebbe raccontato alle forze dell’ordine di aver sfogato con la violenza la sua rabbia e la sua frustrazione verso il genitore. Il rapporto tra madre e figlio non era semplice. Il giovane, che ora è in carcere con l’accusa di omicidio, viveva presso gli zii a Spello, in provincia di Perugia, dove frequentava il corso di laurea in Scienze Politiche. Ai poliziotti ha parlato di “pressioni insopportabili” cui era sottoposto, non è chiaro se in relazione agli studi.

Il ricordo del Centro sociale Ex Canapificio: Intelligente e determinata, notizia sconvolgente
Il Centro sociale Ex Canapificio, che in passato ha fornito assistenza alla donna con lo sportello per il reddito, ha commentato così l’accaduto: “Rubina venne la prima volta allo sportello per il reddito nell’estate 2019, abitava ancora a Santa Maria Capua Vetere. Non venne sola, il figlio la accompagnava, era uno dei momenti in cui era a Caserta con lei – ricorda in una nota l’associazione -. Da allora la sostenemmo per alcuni mesi su alcune richieste che ci fece, riguardanti per lo più la casa, e imparammo a conoscere la sua intelligenza, la sua determinazione e la sua indignazione per come le persone in difficoltà vengano schiacciate senza alcuna pietà. Lo provava sulla sua pelle. La notizia della sua morte ci ha sconvolto”.

 

Articolo PrecedenteGoverno cancella l’Iva sulle mascherine perché beni essenziali: ora la tagli anche sugli assorbenti
Prossimo ArticoloAgrigento, 400 migranti abbandonati a ridosso della spiaggia da una “nave madre”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.