Carabiniere picchiato a Castellammare, i fermati confessano: “Chiediamo scusa, risarciremo danni”

0
Carabiniere picchiato a Castellammare, i fermati confessano.

Carabiniere picchiato a Castellammare, i fermati confessano. Hanno confessato i tre ragazzi fermati per il pestaggio al carabiniere, avvenuto nella notte tra venerdì e sabato a Castellammare di Stabia, nella provincia di Napoli. I tre hanno detto di voler chiedere scusa al carabinieri e di voler pagare i danni, sia quelli procurati al militare sia quelli di immagine procurati alla città.

Hanno confessato il pestaggio ai danni del carabiniere, i tre giovani fermati per aver massacrato di botte un appuntato dell’Arma, la notte tra venerdì e sabato, a Castellammare di Stabia, nella provincia di Napoli. Tutti e tre hanno detto, come riporta Repubblica, di non aver sentito, a causa del frastuono e della concitazione del momento, l’uomo che si qualificava come militare dell’Arma, ma tutti e tre si dicono pentiti: sono intenzionati a scrivere una lettere di scuse al carabiniere e a risarcire i danni provocati sia a lui, sia alla città di Castellammare, in termini di immagine. La versione dei tre è la stessa: durante la rissa, dicono di aver visto il carabiniere che li filmava e, non sapendo si trattasse di un militare, lo hanno picchiato, perché quel video poteva inguaiarli. Dopo essere stati ascoltati, per i tre è arrivata la convalida del fermo, che è arrivata anche per il giovane accusato di aver rubato il borsello al carabiniere, mentre questi si trovava in terra, arrestato in flagranza di reato.

La rissa e il pestaggio del carabiniere a Castellammare di Stabia

La vicenda, come detto, si riferisce alla notte tra venerdì 31 luglio e sabato 1° agosto. In piazza Principe Umberto, nel centro di Castellammare di Stabia, scoppia una rissa tra due gruppi di giovani e giovanissimi. Un appuntato dei carabinieri che presta servizio nella vicina Gragnano, e che si trova in città insieme alla famiglia, cerca di intervenire per placare gli animi e, in tutta risposta, viene aggredito e selvaggiamente picchiato: pugni, calci, colpi di casco, viene colpito addirittura con un tavolino. Soccorso, viene ricoverato in ospedale con un grave trauma cranico, ma per fortuna non in pericolo di vita.

Articolo PrecedenteMamma col figlio malato derisa in spiaggia: “Distanziamento? tenga il bambino a casa, il Covid non esiste”
Prossimo ArticoloBimbo di 11 anni colpito da infarto, trasferito da Isernia a Napoli grazie alla polizia: è grave
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.