Capodanno 2020 Napoli: spara botti, amputata la mano. Ricoverati ragazzini in coma etilico

0

La voglia di eccedere e strafare ha portato molte persone in ospedale nella notte di Capodanno 2020. Al Cardarelli amputata la mano destra ad un uomo: se l’è distrutta sparando un botto illegale. Un altro uomo ha perso dure dita della mano per lo stesso motivo. Finora 17 i casi di abuso di alcol, la gran parte riguardanti minorenni, due dei quali al limite del coma etilico.

È stato un Capodanno a Napoli fortunatamente senza vittime ma durante il quale si è sparato moltissimo. Botti legali e illegali, petardi di ogni tipo tra la città e la provincia, letteralmente impazzita. I risultati si sono visti qualche ora dopo nei pronto soccorso degli ospedali. Un uomo di 41 anni ha subito l’amputazione della mano destra al Cardarelli di Napoli per le conseguenze dell’esplosione di un botto. Nella notte sono stati curati anche un 46enne che ha perso due dita della mano destra e un 47enne che ha avuto l’avulsione della prima falange del primo dito della mano destra.

Finora 17 i casi di abuso di alcol, la gran parte riguardanti minorenni, due dei quali al limite del coma etilico. “Ai presidi ospedalieri di nostra competenza – spiega il direttore dell’Asl Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva – abbiamo registrato 8 casi di persone giunte ai pronto soccorso per abuso di alcolici, 9 per le conseguenze dell’esplosione di petardi, 17 per incidenti stradali”. Quello dell’abuso di alcol da parte dei minorenni è un problema verificato sempre più spesso nei presidi d’urgenza dei nosocomi partenopei, anche nelle notti del fine settimana. In molti casi si tratta di 16-17enni che dopo la serata in discoteca acquistano superalcolici (vodka, rum) in supermercati e continuano a buttar giù fino a quando non si sentono male.

Il bilancio dei botti quest’anno a Napoli e provincia non è stato tragico – nel senso che non sono state segnalate, fortunatamente, vittime – tuttavia negli ospedali cittadini e non solo c’è stato un super lavoro per soccorrere i numerosi casi di arti devastati dall’esplosione di petardi.

 

Articolo PrecedenteIncidente mortale a Capodanno: padre muore in auto col figlio di 9 anni. Il bimbo ferito
Prossimo ArticoloCapodanno 2020 Milano: aggrediti pompieri che spengono un incendio, rubate chiavi dell’autopompa
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.