Capodanno 2020 Milano: aggrediti pompieri che spengono un incendio, rubate chiavi dell’autopompa

0

Assurdo quanto accaduto a Milano, la notte di Capodanno, ad un gruppo di vigili del fuoco, intervenuti in via Gola per spegnere un incendio di rifiuti, probabilmente causato dai botti: i pompieri sono stati accerchiati e colpiti dal lancio di bottiglie; sono state sottratte anche le chiavi dell’autopompa.

Una notte di follia, quella di Capodanno, a Milano: assurdo quanto capitato ad un gruppo di vigili del fuoco, intervenuti in via Gola per spegnere un incendio di rifiuti, ammucchiati al centro della strada, probabilmente causato dall’esplosione di alcuni botti. I pompieri sono stati accerchiati e colpiti dal lancio di alcune bottiglie di vetro; non solo, le chiavi dell’autopompa sono state rubate, e questo ha impedito ai vigili del fuoco di fare il proprio lavoro e di domare le fiamme. Soltanto l’intervento di un’altra autopompa ha consentito che il rogo venisse domato; sul posto sono giunti anche gli agenti della Polizia di Stato, che hanno evitato che la situazione potesse degenerare: spetterà ora agli uomini della Questura di Milano ricostruire con precisione quanto accaduto ed individuare i responsabile della vile e folle aggressione ai danni dei pompieri.

Grave anche il bilancio dei feriti a causa dei botti di Capodanno a Milano e provincia. In via Capuana, nel capoluogo lombardo, un ragazzo di 23 anni ha subito l’amputazione di una mano a causa dell’esplosione di un petardo. Stessa sorte è toccata a un ragazzino di 14 anni, in via De Gasperi a Cuggiono. A Limbiate, provincia di Monza e Brianza, sempre a causa di un petardo, un ragazzo di 24 anni ha invece perso tutte e cinque le dita di una mano.

 

Articolo PrecedenteCapodanno 2020 Napoli: spara botti, amputata la mano. Ricoverati ragazzini in coma etilico
Prossimo ArticoloIncidente A7 a Capodanno, auto si schianta contro il guardrail: un morto e quattro feriti
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.