Cambridge Analytica, Facebook dice no ai risarcimenti agli utenti europei

0

In risposta alle domande dellʼeuroparlamento, il social network informa quindi che continuerà a scambiare i dati personali degli utenti con WhatsApp

Facebook ha negato la possibilità di risarcimenti per i 2,7 milioni di utenti europei i cui dati sono stati scambiati in modo improprio con la società di consulenza Cambridge Analytica. “Si è trattato di una chiara violazione della fiducia, ma non sono state condivise informazioni sensibili sui conti bancari”, ha sottolineato l’azienda californiana in un “supplemento” di risposte all’Europarlamento dopo l’intervento di Mark Zuckerberg a Bruxelles.

Sempre in risposta alle domande sollevate dagli eurodeputati, il social network ha fatto sapere che Facebook e WhatsApp continueranno a scambiarsi i dati personali degli utenti. Proprio su questo punto, a maggio dell’anno scorso la Commissione europea aveva inflitto alla piattaforma californiana una multa da 110 milioni di euro per informazioni scorrette, perché all’atto dell’acquisizione dello strumento di messaggeria aveva annunciato che non lo avrebbe fatto.

Il documento spiega ora che la condivisione dei dati viene utilizzata per rendere più efficiente il servizio, mentre per ora “i dati Whatsapp degli europei” non vengono usati per fini commerciali su Facebook. “Se decideremo di farlo in futuro, lo faremo in accordo con la Gdpr”, la nuova normativa Ue sulla privacy in vigore da venerdì.

Facebook ha poi chiarito che non realizza profili ombra di utenti non iscritti alla piattaforma. I dati raccolti attraverso quei siti che utilizzano i suoi strumenti, come i bottoni “mi piace”, i box dei commenti, o gli strumenti per i login rapidi, sono utilizzati solo per i servizi forniti.

Quanto alle prossime tornate elettorali, la piattaforma ha annunciato che “dal prossimo mese” sarà disponibile un bottone grazie al quale l’elenco completo di tutti gli annunci di uno specifico inserzionista saranno mostrati “a prescindere dal fatto che l’utente faccia parte dei destinatari di questi annunci”. Per combattere le fake news, “chi gestisce pagine con un grande numero di follower dovrà essere verificato. Questo renderà molto più difficile per le persone gestire una pagina usando un profilo falso”.

Infine, il social di Zuckerberg ha promesso di impegnarsi a pagare le tasse nei Paesi nei quali opera. Proprio a questo scopo, ricorda, “stiamo volontariamente spostando la struttura di vendita pubblicitaria a un livello locale, il che significa che gli introiti pubblicitari raccolti dai nostri team locali saranno registrati localmente”.

 

Articolo PrecedenteBioetica: arriva la carta dei diritti del bambino inguaribile Per approfondire
Prossimo ArticoloGoogle si lascia sfuggire altre informazioni sul Pixel 3
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.