Buthan, il piccolo regno con un solo decesso per Covid-19: come ha sconfitto l’epidemia

0
Buthan, il piccolo regno con un solo decesso per Covid-19.

Buthan, il piccolo regno con un solo decesso per Covid-19. Il piccolo regno del Buthan ha aggirato la pandemia, registrando dal 2020 un solo decesso per Covid-19. Per capire come abbia fatto, nonostante la presenza di solo 300 medici, bisogna guardare alle misure di contenimento prese con largo anticipo. L’Oms aveva appena dichiarato l’epidemia di polmonite a Capodanno del 2019.

Un solo morto nell’ospedale del Bhutan, il 7 gennaio 2021. Si tratta di un 34enne con preesistenti problemi a fegato e reni che subito viene ricoverato in ospedale e muore dopo aver contratto il Covid-19. La sua resta l’unica morte del piccolo regno dell’Asia Meridionale causata dal virus. L’unico dall’inizio dalla pandemia. La piccola nazione tra Tibet e India è rimasta quasi immune per tutto il 2020 con poche risorse a disposizione e un tracciamento efficace dei contatti.

La ricetta, secondo il The Atlantic che ne ha parlato, è semplice: leadership attenta alle necessità della popolazione, sussidi sufficienti e grande senso di comunità. Il piccolo regno conta 337 medici per una popolazione di 760mila abitanti, 3.000 operatori sanitari e un solo macchinario per processare i tamponi. Da una parte la frontiera con la Cina chiusa da decenni, dall’altro un confine con l’India, uno dei paesi maggiormente colpito dal Covid.  Le premesse insomma, non sembravano delle migliori, eppure la rapidità d’azione ha cambiato le cose. L’Oms segnalava il 31 dicembre 2019 l’epidemia di polmonite con causa ignota. Il Buthan ha iniziato subito a redigere il suo Piano nazionale di preparazione alla pandemia. Il 15 gennaio aveva iniziato lo screening legato a sintomi respiratori e misurazione della temperatura nei luoghi pubblici. In questo modo, il primo positivo è stato trovato in pochissimo tempo: un turista americano di 76 anni.

La comparsa di un primo caso ha fatto scattare il contact tracing rapido ed efficace per rintracciare le persone che aveva incontrato e metterle in quarantena in appena 6 ore e 18 minuti dalla conferma della diagnosi. Per il resto, le misure adottate sono state simili agli altri paesi del mondo: lockdown, quarantena obbligatoria per i cittadini che erano stati esposti al virus e isolamento per i positivi. Vietato anche l’ingresso ai turisti con chiusura di scuole, palestre e cinema. Le autorità hanno inoltre creato un registro per i cittadini più vulnerabili e un sistema di assistenza economica per chi non può lavorare.Circa 19 milioni di dollari a oltre 34mila cittadini.

Articolo PrecedenteLa nuova scoperta degli ispettori Oms a Wuhan: in Cina 12 ceppi covid già nel 2019
Prossimo ArticoloZone rosse in Italia: l’elenco di comuni e province chiusi per variante inglese regione per regione
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.