Busto Arsizio, nonno a processo per abusi sulle nipotine: le bimbe vivevano in una casa a luci rosse

0

Un uomo di 60 anni è a processo a Busto Arsizio per abusi sessuali commessi sulle due nipotine, due cuginette che all’epoca dei fatti avevano otto anni. Dalle indagini è emerso che le bimbe vivevano in una sorta di casa a luci rosse, con gli altri famigliari che facevano sesso davanti a loro. Le bimbe usavano un linguaggio troppo esplicito per la loro età: un’educatrice se ne è accorta facendo partire le indagini.

È iniziato ieri mattina a Busto Arsizio, in provincia di Varese, il processo a carico di un uomo di 60 anni, accusato di aver abusato sessualmente delle sue due nipotine, due cuginette. Le bimbe, oltre agli abusi del nonno, erano costrette a vivere in una casa “a luci rosse”: tutta la famiglia allargata delle piccole si comportava in maniera troppo disinibita dal punto di vista sessuale, producendosi in rapporti anche davanti ai loro occhi. Una situazione venuta alla luce grazie all’educatrice di un centro diurno frequentato dalle due cuginette all’epoca dei fatti: la donna, insospettita dai comportamenti e dal linguaggio troppo esplicito per due bimbe di otto anni, aveva chiesto loro spiegazioni. E le cuginette avevano iniziato a raccontare ciò che avveniva in casa e che erano costrette a subire: dai video pornografici trovati su cellulari e tablet che giravano in casa, a rapporti sessuali consumati davanti ai loro occhi, senza alcuna forma di privacy e di tutela. Fino al comportamento del nonno delle ragazzine: l’uomo le portava sul letto matrimoniale e le costringeva a toccare i suoi genitali.

Le bambine hanno raccontato tutti gli abusi
A raccontare la tremenda vicenda famigliare e la prima udienza del processo che ne è seguito è il quotidiano “La Prealpina”. Il nonno, un cittadino sudamericano, è l’unico imputato, anche se il pubblico ministero Maria Cristina Ria dopo le indagini aveva puntato il dito sul ruolo di tutta la famiglia. Le due cuginette hanno sempre raccontato versioni considerate dagli inquirenti attendibili e non si sono mai smentite: hanno insomma raccontato ciò che hanno visto e vissuto, senza inventarsi nulla e anche se avrebbero preferito dimenticare tutto. Il processo, anche per via della delicatezza della vicenda e dell’età delle persone coinvolte, si celebra a porte chiuse.

 

 

Articolo PrecedenteClaudio Pinti condannato a 16 anni, contagiò compagna e fidanzata con virus Hiv
Prossimo ArticoloViterbo, pedofilia: zio abusa della nipotina di 10 anni costringendola a rapporti orali
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.